Finisce con la 4° e la 5° sessione, la possibilità di provare liberamente i propri kart per le giovani leve della KFJ.

Come nella KF, i piloti sono scesi in pista seguendo l’ordine inverso rispetto al numero presente sul cupolino del proprio mezzo.

Quarto sessione – Yifei Ye (Tony Kart/TM), nel primo gruppo, dimostra di aver ben digerito le pieghe della pista francese, confermando le buone prestazioni di ieri; subito dietro Jannes Fittije (Kosmic/Vortex) e Kevin Aron Quevedo (Tony Kart/LKE). Nella serie successiva Hugo Nerman (Tony kart/Vortex) risulta il più rapido, davanti a Sindre Johnsen (Tony Kart/Vortex) e Felix Arnold (Tony Kart/TM). Scendendo di altri 23 numeri – 125/148 – troviamo davanti Noah Milell (Exprit/Vortex), poi Lorenzo Colombo (Tony Kart/Parilla) e Juri Vips (Zanardi/TM). Nell’ultimo gruppo, dove ci sono gli indiziati numeri 1 per il trionfo finale, Mick Junior (Tony Kart) si porta davanti a Daniel Ticktum (Zanardi/Parilla) e James Pull (Tony Kart/Vortex).

Quinta sessione – Il tedesco Fittje scala di una piazza, diventando primo, rispetto alla quarta sessione, portandosi dietro Julius Lassen (Energy/TM) e Alex su telaio Danilo Rossi e motore TM. Tra i drivers con numero compreso tra 149 e 172 Clément Novalak (Kosmic/Vortex) batte tutti; Mauricio Baiz (Kosmic/Parilla) e Marcus Armstrong (Kosmic/Vortex) confermano la bontà del telaio campione d’Europa 2014. Nel turno dedicato ai numeri 125/148 Gabriel Sereia (Exprit/Vortex) conferma l’ottimo status di forma evidenziato ieri, Casper Andersen (Energy/TM) nega la doppietta RB Technology, 3° Marcel Della Coletta (Exprit/Vortex). Altra tripletta per Ricky Flynn Motorsport che, tra i numeri più bassi, piazza nell’ordine Sargeant, Fewtrell e Ahmed, mandando un chiaro segno agli avversari per l’iride.

Creditphoto: CIK FIA Media

Andrea Giustini


Stop&Go Communcation

Si sono concluse le prove libere per la categoria KFJ […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/09/DE_PAUW_ULYSSE_KSP_1288-1024x681.jpg CIK World – Essay, Prove Libere KFJ 4-5: Prova monstre del Ricky Flynn Motorsport