C’è dell’amarezza nel racconto di Marijn Kremers sulla propria avventura nel Mondiale KZ2 di Le Mans.

Sull’olandese c’erano tante aspettative dopo una prima parte di stagione molto concreta e se la competizione era iniziata bene nelle prove, dove è stato costantemente tra i più veloci, Kremers si è poi dovuto ricredere nelle batterie di qualificazione a causa di una noia meccanica e un incidente che lo hanno allontanato dal proprio obiettivo. Superare in un toboga quale la pista francese è difficile e il portacolori BirelART ne ha fatto le spese in Finale, conclusa anzitempo a bordo pista.

“Non ho molte parole” ha commentato il nativo di Gemert. “E’ stato fine settimana pieno di sfortuna. Abbiamo avuto una buona qualifica, dimostrando anche un passo degno di nota nelle Heats. Purtroppo però un incidente e diversi problemi tecnici ci hanno allontanato dai piani alti della classifica in vista della Prefinale”.

“La Prefinale è andata un po’ meglio e abbiamo chiuso in 8a posizione. Per la Finale partivamo 15°, la prima frazione di gara è stata buona, anche se ad un certo punto sono stato costretto a mettere le ruote sull’erba per non danneggiare lo spoiler in un contatto. Al 5° giro mi stavo giocando la top10, solo che l’attacco non ha pagato e sono stato costretto al ritiro. La velocità, ripeto, c’era, ma è difficile farla emergere quando parti da dietro”

“Non potrò mai ringraziare abbastanza il team per il lavoro duro, abbiamo dimostrato comunque di poter stare lì con i primi” ha concluso.

Credit photo: Vrooam Lubrificants


Stop&Go Communcation

C’è dell’amarezza nel racconto di Marijn Kremers sulla propria avventura nel Mondiale KZ2 di Le Mans […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/09/12006329_1034456913253071_7076730400850379462_n.jpg CIK World – Epilogo sfortunato per Kremers a Le Mans: “Non so cosa dire, troppi problemi nelle Heats”