Il weekend di Zuera è stato nel segno di Kosmic e OTK, che hanno fatto tre su tre sul gradino più alto del podio.

In OK e OKJ, all’esordio nella competizione continentale, sorridono Karol Basz (Kosmic/Vortex) e Noah Watt (Tony Kart/Vortex), mentre è Patrik Hàjek a portare a casa il secondo round in KZ.

OK – A partire forte è Tom Joyner (Zanardi/Parilla), che sin dalle libere detta legge, salvo poi doversi arrendersi in Finale. La spunta dunque Basz, che vince davanti ad un ottimo Christian Lundgaard (Ricciardo/Parilla), finalmente a proprio agio dopo il cambio di materiale, e ad una Marta Garcìa che regala il primo podio internazionale a Evo Kart alla prima uscita in OK. 4° Logan Sargeant (FA/Vortex), seguito da Hannes Janker (CRG/Parilla) e dai tre Tony Kart/Vortex (del KSM, Ward Racing e Factory) di Bent Viscaal, Alexander Smolyar e Clement Novalak. Chiudono la top10 uno sfortunato Martijn van Leeuwen (BirelART/Parilla) e Alexandre Gadois (Kosmic/Parilla).

OKJ –  Dopo il buon inizio di Sami Taoufik (FA/Vortex) nelle Prove di Qualificazione, Watt cambia passo e mette tutti in riga, prendendo la testa del gruppo nelle Heats e rimanendoci fino alla bandiera a scacchi della Finale. Caio Collet (BirelART/Parilla) ed Isac Blomqvist (Tony Kart/Vortex) possono solo accontentarsi dei gradini più bassi del podio, mentre la medaglia di “legno” va a Fin Kenneally (FA/Vortex), che si mette alle spalle il team mate Timothy Peisselon. Segue, come in OK, un altro tandem Tony Kart/Vortex dei due russi Ivan Shvetsov (6°) e Mikhail Simonov (8°), separati da Charles Milesi (7°). Il duo CRG formato da Esteban Muth e Dennis Hauger chiude la top10.

KZ – La classe a marce è feudo di Hàjek, che si dimostra velocissimo sin dai primissimi turni di libere. Si candidano al ruolo degli inseguitori i Sodi di Bas Lammers e Jeremy Iglesias, e il vice iridato Paolo De Conto (CRG/Maxter). In Finale la musica non cambia e il ceco taglia per primo il traguardo davanti ad Iglesias e Marco Ardigò (Tony Kart/Vortex), che può comunque sorridere guardando la classifica nonostante la sfortuna non sia stata clemente con lui. 4° piazza per l’altro Sodi di Anthony Abbasse, seguito dal team mate Lammers e da Simo Puhakka (CRG/Maxter). 7° Jordon Lennox-Lamb (BirelART/Parilla) autore del giro più veloce. Completano la top ten Douglas Lundberg (Mach1/TM), Lorenzo Camplese (Parolin/TM) e Stan Pex (CRG/Vortex). In campionato Ardigò vola a 84 punti, due lunghezze in più di Iglesias e quattro sul vincitore Hàjek.

OK e OKJ torneranno in pista ad Adria, che marcherà l’esordio nelle competizioni CIK FIA, il weekend del 5 giugno, mentre la KZ disputerà l’ultimo round a Genk il 31 luglio.


Stop&Go Communcation

Il weekend di Zuera è stato nel segno di Kosmic e OTK, che hanno fatto tre su tre sul gradino più alto del podio […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/05/Immagine_CIK_FIA_ZUE.png CIK Euro – Zuera, Report: Basz e Hàjek Kosmic…i in Spagna! Watt vince in OKJ