Già protagonisti nei primi due round, anche in Svezia i piloti Iame partono forte. Nelle qualifiche sono Patrik Hajek e Jonathan Thonon (entrambi con telaio Praga) a segnare i migliori tempi, con il Ceco davanti a tutti. Quarto, alle loro spalle, è Bas Lammers (FK).

Le manche confermano il dominio dei motori IAME: nella prima manche le prime tre file sono per Thonon, Lammers e Hajek; nella seconda sono Thonon e Hajek a dominare, nella terza Lammers è 2° e Hajek 3°. Al temine delle manche 3 piloti IAME detengono le prime tre posizioni. Domenica la musica non cambia e in prefinale Hajek è 1°, 2° Dreezen e 3° Lammers.
In finale Hajek è 2°, Dreezen è 3° e si qualifica campione Europeo e Thonon segna il giro più veloce e si aggiudica il titolo di vice-campione Europeo, a conferma della grande consistenza nelle prestazioni.
3 gruppi di piloti per le qualifiche della popolosa KZ2: Douglas Lundberg (Alpha) comanda il 2° gruppo e Carlos Pescador (Praga)comanda il 3°.
Lundberg, pilota di casa (ma già in luce nell’arco del campionato) si conferma tra i più in forma: vince 3 manche e si piazza al 2° posto al conteggio delle penalità. Anche Pescador conquista una vittoria.

Nella giornata decisiva di domenica Lundberg prosegue nella sua ascesa chiudendo la prefinale con quasi 2 secondi di vantaggio. Nella top ten entra anche Pescador, 7° e in scia di chi lo precede.
Il weekend quasi perfetto del pilota svedese si chiude con la vittoria in finale, dopo una entusiasmante volata che vede i primi tre piloti racchiusi in poco più di mezzo secondo. Nella top ten anche Joel Johansson (Righetti) e Lasse Poulsen (Zanardi).
Con lo spettacolare ultimo round a Kristianstad, Lundberg sfiora il titolo conquistando un comunque ottimo 2° posto in classifica, a soli 3 punti dal vincitore.

Nella affollata KFJ, in pista per il 3° round del campionato Europeo, sono ben 23 i piloti motorizzati IAME.

In qualifica si mettono in luce Ulysse De Pauw (Kosmic), 4°; Giuliano Alesi (Tony Kart), 9°; Daniel Ticktum (Zanardi), 10°. Quest’ultimo è in grande forma anche durante le manche: per lui 3 vittorie, un 4° posto e prima fila della prefinale. Una vittoria di manche va anche a Beckmann (Tony Kart), settimo nella graduatoria delle penalità subito dietro a Benjamin Lessenes (Kosmic), molto costante pur senza vittorie.
Nella prima delle due prefinali balza al comando un altro pilota IAME: Leonardo Lorandi (Tony kart), bravissimo a risalire dalla 10^ posizione.

In prefinale 2 è Ticktum a far sua la vittoria, completando una prima fila della finale tutta IAME.
In finale Ticktum si conferma il migliore tra i piloti IAME con il 5°posto, proprio davanti a Lorandi, e si assicura il 2° posto in graduatoria di campionato in vista dell’ultima prova decisiva al PFI.

Credit photo: IAME


Stop&Go Communcation

Nel terzo e decisivo round dell’Europeo KZ CIK-FIA, Rick Dreezen e IAME conquistano il titolo emergendo tra i piloti e i materiali più forti del mondo […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/07/Att_acc_ate_ar_Caz_Zo-1024x682.jpg CIK Euro – IAME sul tetto d’Europa in KZ!