Una seconda possibilità non si nega a nessuno. Specie, se ad essere interessati alla vicenda, sono uno dei più talentuosi piloti di rally degli ultimi anni, Francois Duval, e il gran capo del team ufficiale Citroen, Yves Matton. I due si sono incontrati e sfidati lo scorso weekend alla “Legend Boucles de Spa”, gara riservata alle vetture storiche con la presenza di alcuni big del Mondiale tra i quali Mikko Hirvonen e Thierry Neuville.

A vincere, però, è stato proprio Duval, che ha battuto gli specialisti Munster (Porsche 911 Carrera) e Stouf (Ford Escort MK1) con la sua Ford Escort MK1. L’ottima prestazione del belga ha stupito non poco Matton, che si è cimentato con una Citroen Visa, il quale ha speso parole d’elogio per il suo connazionale.

“Francois merita un posto nel Mondiale. È uno dei tre migliori piloti con cui abbia lavorato”, ha dichiarato Matton. In particolare il team principal della Citroen sarebbe disposto a offrire una DS3 WRC al Rally di Germania, che tre edizioni fa vide l’ultima uscita iridata di Duval. Da li in poi il belga collezionò solo delusioni, specie nella serie IRC, dove si cimentò con la Abarth Grande Punto  ufficiale in due occasioni e con una Skoda Fabia S2000 privata.

Poi, a 33 anni appena compiuti, la decisione di ritirarsi dalle competizioni ad alto livello, togliendosi però qualche sassolino dalle scarpe. “Avevo firmato un biennale con la Citroen, ma dopo poche gare mi hanno penalizzato iscrivendomi con la vettura del team satellite. Mi hanno ingaggiato dalla Ford solo per avere un rivale in meno”. Il tutto sottolineato con pesanti accuse di favoritismo nei confronti di Sebastien Loeb, a suo dire reo di aver sempre avuto la vettura più performante ed esser sempre stato trattato coi guanti dal team di Versailles.

“Sebastien purtroppo si ritira con un anno di anticipo, sarebbe stato bello il confronto con Ogier”, smorza la polemica di due anni fa Duval. “Oggi il WRC è molto caro, e non ci sono più i concorrenti di una volta. Quando correvo io era una lotta continua con Sainz, Makinen, McRae, Gronholm e molti altri, e per entrare nella top ten bisognava avere molto talento”.

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Una seconda possibilità non si nega a nessuno. Specie, se ad essere interessati alla vicenda, sono uno dei più talentuosi […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/02/wrc-200213-01.jpg Yves Matton chiama Francois Duval alla Citroen

WRC