Un ritorno sul gradino più alto del podio lo attende da tanto, troppo tempo. Ed anche se in questi primi round di una stagione in cui ha riposto grosse aspettative la vittoria ancora non è arrivata, Petter Solberg non sta certo a strapparsi i capelli: eccetto l’opaca performance sulle nevi svedesi, il norvegese è riuscito infatti a trovarsi un posto sul podio sia sugli sterrati del Messico che della Giordania.

In entrambi i casi la prima piazza non è parsa un target così utopistico. E siccome la sintonia con la propria C4 sta crescendo a vista d’occhio, nel quadro della situazione che si viene a delineare il campione del mondo 2003 dovrebbe aver tutte le carte in regola per insidiare i contendenti al titolo.

“Siamo stati impegnati in questi giorni in alcune sessioni di test in vista della gara turca, e sono davvero molto soddisfatto del comportamento della mia C4. Ho instaurato ormai un ottimo feeling, e non vedo l’ora di iniziare a correre! Festeggeremo anche un importante anniversario: sarà la mia 150esima gara con Phil Mills come copilota. Penso che lui sia il migliore attualmente sulla piazza, sa in ogni momento qual è la cosa giusta da fare! Ne abbiamo vissuto tante insieme, e spero che molte altre ne vivremo ancora…”

Marco Picerno


Stop&Go Communcation

Un ritorno sul gradino più alto del podio lo attende da tanto, troppo tempo. Ed anche se in questi primi […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/Solbjord.jpg WRC – Solberg impaziente di mettersi in gioco al Rally di Turchia

WRC