Fiducia e fervore a go go. Sceso con un cospicuo bottino di punti dalle alte altitudini a cui erano poste le prove messicane, la prossima stazione di una stagione da cui attende risposte illuminanti sul suo futuro sarà situata al di sotto del livello del mare: sugli sterrati del Rally di Giordania, in cui Petter Solberg correrà con l’ottimismo a mille dopo il più che convincente secondo posto conquistato in terra di Messico.

La precedente esperienza nella gara che si affaccia sul Mar Morto non sorrise granchè al norvegese, costretto al ritiro per uscita di strada. Ma i tempi cambiano: e non sarà più una poco concreta Impreza a supportarlo nella lotta al cronometro, ma quella C4 che nel precendente appuntamento del WRC ha ostentato un netto dominio su terra nei confronti di Ford.

“La gara in terra di Giordania sarà emozionante! Ci sono già stato alcuni giorni insieme a mio figlio, per passare il tempo e rilassarmi un po’ in vista del prossimo weekend. Correremo sull’onda di quel secondo posto conquistato in Messico che, in vista di questa nuova sfida, ci dà una gran carica; inoltre, useremo per la prima volta la seconda delle due C4 che avremo a disposizione quest’anno, e che si avvarrà di un motore ancor più sviluppato”

Marco Picerno


Stop&Go Communcation

Fiducia e fervore a go go. Sceso con un cospicuo bottino di punti dalle alte altitudini a cui erano poste […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/hur23.jpg WRC – Solberg entusiasta alla vigilia della trasferta in Medioriente

WRC