Sotto un bel sole e temperature piuttosto alte si è tenuto nelle ultime ore lo Shakedown della gara in Costa Smeralda, organizzato nella prova di 3,75 km denominata ‘Monte Pinu’. Percorso affrontato per tre volte dal campione in carica ed attuale leader della classifica, Sebastien Loeb, nel quale ha fatto registrare il tempo migliore della graduatoria. Ma nonostante questo inizio benaugurante, l’alsaziano non si fa illusioni sulle numerose difficoltà che incontrerà nei prossimi giorni.

“E’ andata bene, ma in gara sarà un’altra storia” ha infatti affermato il pilota della Citroen, “in questo test c’erano un sacco di tornati in salita, che nelle prove dei prossimi giorni non dovremmo trovare. Ho cercato solamente di verificare che la vettura ed il suo set-up fossero a posto, e lo erano, non ho avuto problemi. Nelle ricognizioni, le speciali erano veramente molto scivolose. Faceva molto caldo e penso che sarà così per tutto il weekend, dunque questo renderà di vitale l’importanza la pulizia dei tracciati. E’ evidente anche dai tempi odierni: nel mio terzo passaggio sono stato 15 secondi più veloce rispetto al primo che avevo effettuato. Questo dimostra quanto sia penalizzante avere il ruolo di apripista. Penso che sarà tutto ciò a fare la differenza in questo evento”.

Questa situazione potrebbe portare alcuni piloti ad adottare particolari strategie; lo hanno fatto in passato in casa Ford – i cui piloti oggi hanno terminato quinti con lo stesso tempo, con Hirvonen ritornato al suo alloggio prima del tempo per problemi fisici -, e la cosa potrebbe ripetersi anche stavolta: “Dipende, perché è possibile che perderò anche un minuto, nella prima giornata. E se io fossi al posto dei miei avversari, con un vantaggio simile dopo la prima tappa, riterrei inappropriato rallentare” ha aggiunto Loeb, dicendo la sua in merito.

Marco Picerno


Stop&Go Communcation

Sotto un bel sole e temperature piuttosto alte si è tenuto nelle ultime ore lo Shakedown della gara in Costa […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/sard.jpg WRC – Rally Sardegna – Shakedown: Loeb di fronte a tutti fin da subito

WRC