È stato un primo giorno di gara avvincente e combattuto. La condizione degli sterrati  al momento del passaggio è stato forse il fattore più importante per la buona riuscita della gara e proprio per essere avvantaggiati nel Day2, alcuni piloti hanno alzato il piede nelle battute conclusive, preferendo partire in posizione più avanzata nella giornata di domani piuttosto che occupare una posizione migliore stasera.

Praticamente perfetto e molto aggressivo è stato il leader provvisorio della gara, Jari-Matti Latvala, il quale ha sfruttato a pieno il suo vantaggio nel trovare strade già pulite dal passaggio di altri piloti. "Non sarà una facile giornata domani, la strada non sarà pulita come oggi anche se non solo ciò è stato il fattore determinante in questa prima tappa. Domani tutto ciò che posso fare è mantenere la concentrazione e cercare di rimanere fresco", ha ammesso il finlandese, apparso preoccupato per il Day 2 in cui si dovrà difendere dal ritorno di Loeb e Hirvonen.

Proprio l’altro pilota di casa Ford, Mikko Hirvonen, secondo a fine giornata, sa che con questo risultato ha rovinato in parte la sua strategia, la quale mirava ad ottenere una posizione che gli concedesse di percorrere strade più pulite nelle prime speciali della seconda tappa. "Mi son messo davvero in una brutta situazione, non avrei potuto fare di peggio. E' tutta colpa mia, non pensavo che sebastien avrebbe rallentato così tanto; davvero un grande errore il mio.", ha detto un Hirvonen amareggiato, che aggiunge "Avevo avuto le informazioni sui tempi abbastanza presto e pensavo di poter gestire al meglio la situazione, ma l’azione di Loeb mi ha spiazzato."

Il campione alsaziano Sebastien Loeb, terzo a fine giornata,è apparso meno lucido del solito pagando spesso secondi preziosi di distacco dalla leadership per via della sua posizione di partenza che gli ha rilegato il poco gradito compito di aprire le prove speciali, trovandole piene di sabbia e di pietre pericolose. "Strategicamente, tutto ha funzionato; partendo come prima vettura sui tracciati, è stato difficile trovare un modo per non essere nella stessa situazione nel Day2. Ma ora siamo terzi ed è sicuramente buono. Latvala partirà davanti ma non sarà facile colmare il divario”, ha detto un sereno Loeb a fine giornata il quale aggiunge “Il mio piano è quello di spingere al massimo domani, e cercare di colmare il divario dalle due Ford.”

Ottima prova quella di Petter Solberg, quarto in classifica assoluta con la sua XSara che non smette, nonostante gli aggiornamenti, di dare problemi di raffreddamento al motore. “Sono molto soddisfatto della giornata. Abbiamo perso un po’ di tempo per un surriscaldamento al primo stage, e abbiamo avuto anche uno stallo nella ripetizione della stessa prova. Nonostante ciò, siamo riusciti a mantenere la quarta posizione a fine giornata. Domani è un nuovo giorno; so che su un paio di tappe sarà una vera e propria sfida, e vogliamo raggiungere almeno il podio”, ha detto Petter Solberg intervistato all’arrivo di un Day1 che lo vede per ora in vantaggio nella singolarissima sfida con il fratello Henning, solo sesto.

Domani gli equipaggi affronteranno un’altra serie di sei prove speciali. Si partirà alle 08:45 di domani mattina con la prova denominata ‘Sa Linea’ , lunga 14.2km seguita in ordine da ‘Fiorentini’ e ‘Monte Lerno’. Il pomeriggio sarà una ripetizione della mattinata; ancora ottime le previsioni meteo, con il sole e il caldo che accompagneranno i piloti durante tutte le speciali. Aspettiamoci un grande spettacolo!

Antonio Gigliotti


Stop&Go Communcation

È stato un primo giorno di gara avvincente e combattuto. La condizione degli sterrati  al momento del passaggio è stato […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/hirvon.jpg WRC – Rally Sardegna – Day 1: Le voci dei piloti al termine della prima giornata

WRC