È proprio vero che chi su questi percorsi ci è cresciuto, è più forte degli altri: lo sta dimostrando in maniera decisa e senza fronzoli Mikko Hirvonen, che sulle strade di casa si esalta. Un tempo ammirava gli eroi del mondiale correre di traverso sui curvoni veloci e volare attraverso gli emozionanti “Jumps”, dalla sua casa costruita nei pressi del rally stesso; adesso è lui a fare tutto ciò, e ci prende proprio gusto. Una seconda tappa dominata in lungo e in largo: perfino il pluricampione Sebastien Loeb ha dovuto alzare bandiera bianca di fronte al suo strapotere, prendendo la saggia idea di pensare solamente a raggiungere il traguardo senza problemi – anche in seguito ad una sfortunata foratura in cui è incappato verso metà giornata, che gli ha reso la rimonta ancor più dura.

Un altro esempio della forte simbiosi tra i finlandesi e le prove della gara di casa, è Jari-Matti Latvala: dopo lo sciagurato ritiro in Polonia, risorto dalle ceneri di una disfatta psicologica, il pilota di Toysa ha sfoderato un’eccellente performance che al traguardo del sabato lo pone in terza piazza – pur avendo dovuto, il pilota Ford, combattere anche contro un’intossicazione alimentare. Ma Daniel Sordo, sulla cui prestazione in tracciati che pian piano conosce sempre meglio non c’è nulla da eccepire, non è molto lontano…

Gara quasi noiosa per Matti Rantanen. Il finlandese assunto dal Munchi’s Ford per questo appassionante round del WRC ha fatto gara a sé, senza la pressione di dover rimontare su chi lo precedeva o di guardarsi da chi lo inseguiva; perché Sebastien Ogier, ottimo sesto in un rally quasi inedito per lui, è alquanto lontano. A seguire non molto distante il francese è Jari Ketomaa, altro pilota locale a bordo di una “vecchia” Impreza; il finnico ha superato negli ultimi chilometri Mads Ostberg, autore di un incidente nello stesso punto fatale, poi, a Kimi Raikkonen. Ritiro, quindi, per il pilota Ferrari al suo debutto nel WRC; ma dopo una gara per la quale certo si sarà meritato il plauso degli addetti ai lavori.

La cronaca della seconda tappa:

SS 11Leustu (21.35 km) – Un “piacevole” risveglio per gli equipaggi del WRC nella seconda giornata del nono round del campionato: una prova tra le più famose dell’evento, dalle medie di velocità notevoli e dai numerosi e spettacolari ‘Jumps’, in pieno stile finlandese! E a trovarsi, nemmeno a dirlo, pienamente a proprio agio è il locale e leader della classifica Hirvonen, avvantaggiato anche da una leggera pioggia che cade sui tracciati penalizzando i piloti più arretrati nell’ordine di partenza. Loeb si piazza alle sue spalle poco più lento del pilota Ford, mentre è rilevante il distacco rimediato da Sordo – terzo – e Latvala – quarto; da segnalare, però, problemi per il finnico infastidito da un’intossicazione alimentare. Per il quinto posto avviene con successo il sorpasso da parte di Henning Solberg su Rantanen; problemi invece per Ketomaa, colpito da una foratura che lo butta in decima piazza.

SS 12Himos (20.94 km) – Altra sezione cronometrata del Rally di Finlandia nota ai più, con i suoi frequenti dossi ed i suoi sentieri stretti da attraversare col piede giù sull’acceleratore; prova che termina in un paesaggio pittoresco, nel bel mezzo di un centro sciistico e tra i cottage tipici di alcuni paesaggi scandinavi. Le condizioni riscontrate in questa mattinata continuano a rivelarsi decisamente favorevoli ad Hirvonen che stacca un altro miglior tempo e rosicchia ancora qualcosa nei confronti di Loeb, pur non dichiarandosi pienamente soddisfatto della propria prestazione; ma se il finnico non fa i salti di gioia, certo non può permetterseli il pilota Citroen, nuovamente più lento del suo avversario nonostante abbia corso, a sua detta, “flat out”… Prosegue senza sosta anche la lotta tra i loro rispettivi compagni, con Latvala stavolta vittorioso sul cantabrico; speciale disastrosa, invece, per Henning Solberg, costretto al ritiro in seguito ad un’uscita di strada causata da note imprecise. Rantanen passa, così, al quinto posto assoluto, seguito da Ostberg, Ogier e Ketomaa.

SS 13Surkee (14.95 km) – Speciale dal percorso invariato rispetto allo scorso anno, provvista di un’alternanza di sezioni a carreggiata stretta ed altre più larga… Ma sempre molto, molto veloci. Anche quest’ultimo tratto prima della sosta al parco assistenza dice no a Loeb, che perde altri secondi da Hirvonen – vincitore della prova, favorito, probabilmente, ancora dal rilevante grip causato dalla pioggia – portando il gap che li separa a più di 10 secondi. Poco più staccati gli outsider, con Latvala che pare aver ormai ingranato la marcia considerato quest’altro ottimo tempo che stacca e che gli permette di stare davanti a Sordo – pur non riuscendo a scavalcare lo spagnolo nella generale.

SS 14Leustu (21.35 km) – Nessuna inversione di tendenza nella ripetizione della prova d’apertura della tappa odierna: a dettare il ritmo è ancora Hirvonen, nonostante le condizioni dei tracciati comincino a trasformarsi in seguito al passaggio mattutino dei numerosi equipaggi ancora in corsa nel rally. Il distacco di Loeb si rivela esiguo in questo frangente, ma l’alsaziano rimane comunque più lento del pilota Ford dopo aver preso “rischi come non mai”… In Citroen ci si può consolare almeno con la performance di Sordo, tornato ad essere più veloce rispetto a Latvala.

SS 15Himos (20.94 km) – Al giro di boa della seconda giornata del rally finlandese arriva l’imprevisto per Loeb: in una prova che gli fu fatale già nel 2005, anche stavolta il francese incappa in una foratura provocata da una buca nel tracciato. Per sua fortuna, la C4 raggiunge comunque il traguardo senza particolari problemi e senza eccessivo ritardo… Ma il distacco tra lui ed Hirvonen, vincitore anche di questa speciale, equivale ora a più di 25 secondi. Una sezione cronometrata decisamente positiva, dunque, per gli uomini Ford, che conquistano tra l’altro una doppietta grazie all’ottima prestazione di Latvala: il finlandese si fa sempre più minaccioso ai danni di un Sordo che si difende come può. Stacca un buon tempo anche il redivivo Ketomaa il quale, dalla sua ottava piazza assoluta, tenta la rimonta nei confronti di Ostberg – sesto ed Ogier – settimo -, non molto staccati dal finlandese.

SS 16Surkee (14.95 km) – L’ultimo test prima della seconda sosta all’area servizio provvede un importante cambiamento tra le posizioni di vertice: l’autore dello scratch è Latvala – ormai ristabilito fisicamente dall’intossicazione alimentare, e mentalmente dal tragicomico errore commesso in Polonia -, il quale fa la voce grossa e balza al terzo posto assoluto, scalzando dal podio un Sordo alquanto lento in quest’ultima prova… Ma il gap che li divide fa supporre che la sfida sia lungi dall’essere conclusa. Hirvonen batte Loeb nel confronto cronometrico, ma l’alsaziano ammette di non puntare più ormai sulla vittoria in seguito alla foratura che gli ha precluso ogni velleità di attacco nei confronti del pilota nordico. Nelle retrovie, un discreto tempo di Ogier permette al transalpino di farsi sotto su Ostberg nella lotta per la sesta piazza; e più indietro, prosegue la gara regolare e costante di Raikkonen – 15esimo -, coinvolto in una bella battaglia col giovane Flodin.

SS 17Urria (12.75 km) – Si tratta del primo dei tre percorsi della seconda tappa sui cui si effettua un solo passaggio; prova abbastanza tortuosa, caratterizzata da una lunga sequenza di dossi e, nel finale, da un paio di paurosi “Jumps” nei pressi dei quali accorre sempre un gran numero di spettatori. In condizioni ormai parecchio più asciutte rispetto alla mattinata, la musica è sempre tale e quale: Hirvonen fa registrare il miglior tempo seguito a breve distanza dai contendenti per la terza posizione, Sordo e Latvala, il cui distacco reciproco in graduatoria è di appena un secondo; più arretrato Loeb, il cui obiettivo ormai palese è quello di portare a casa un buon secondo posto. Continua senza noie la cavalcata solitaria in quinta posizione di Rantanen, lontano da chi lo precede e da chi lo segue; chi lo segue, a sua volta, è un agguerrito terzetto – nell’ordine, Ostberg, Ogier e Ketomaa -, vicini l’un gli altri per una sfida che preannuncia di potersi rivelare interessante.

SS 18Kavala (10.35 km) – Speciale per molti dei contendenti totalmente inedita, costituita da un mix di curve e dossi in sequenza snodati su tracciati stretti, ed in seguito da una sezione più larga e veloce – con la presenza di un tratto asfaltato negli ultimi chilometri. A stupire tutti è Ogier che conquista uno scratch ex aequo con Latvala: performance che permette al francese di scavalcare Ostberg e portarsi in sesta posizione, mentre aumenta, seppur di un nonnulla, il vantaggio di Latvala su Sordo. Nient’altro da rilevare in una prova comunque abbastanza breve, a differenza di quella di chiusura della giornata che i contendenti del WRC si apprestano dunque ad affrontare…

SS 19 – Vaarinmaja (29.29 km) – Il test di chiusura del sabato è anche il più lungo della tappa, nonché uno dei più stressanti; attraversante per gran parte della sua estensione zone boschive con percorsi composti da curve veloci e salti impegnativi, è provvisto anche di una certa varietà di tipologie di fondi. Non ci sono sostanziali cambiamenti tra le posizioni di vertice, benchè sia da sottolineare lo scratch di Latvala che guadagna non pochi secondi su Sordo, piuttosto in ombra in quest’occasione. Ma nelle retrovie, ci sono vari colpi di scena: Ostberg è vittima di un’uscita di strada che lo porta al ritiro, favorendo il locale Ketomaa che si piazza al settimo posto. E nello stesso punto, alcuni minuti dopo, esce Raikkonen, autore fino a quel momento di una gara davvero buona.

La classifica dopo la seconda tappa:

1. Mikko Hirvonen (Ford Focus RS WRC) 2:27:35.8

2. Sebastien Loeb (Citroen C4 WRC) + 32.0

3. Jari-Matti Latvala (Ford Focus RS WRC) + 1:08.3

4. Daniel Sordo (Citroen C4 WRC) + 1:18.8

5. Matti Rantanen (Ford Focus RS WRC) + 4:10.6

6. Sebastien Ogier (Citroen C4 WRC) + 4:29.1

7. Jari Ketomaa (Subaru Impreza WRC) + 4:56.1


Stop&Go Communcation

È proprio vero che chi su questi percorsi ci è cresciuto, è più forte degli altri: lo sta dimostrando in […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/rallydfu34.jpg WRC – Rally Finlandia – Day 2: Hirvonen perentoriamente al comando, Loeb si accontenta. Si infiamma la sfida tra Latvala e Sordo

WRC