Lo sapevano, ci speravano, ma si guardavano bene dal dirlo. Nell’ambiente del team Ford, era abbastanza chiaro a tutti che il debutto stagionale dalle parti di Karlstad avrebbe, quasi certamente, regalato delle ottime soddisfazioni. Dalla loro, una vettura, la Focus, dimostratasi sempre assai performante su neve; ed una coppia di piloti nordici il cui stile di guida calzava a pennello con i velocissimi percorsi svedesi… I pronostici non sono andati delusi.

Che l’ennesima batosta dovuta subire nel finale dello scorso anno non lo abbia ucciso, Mikko Hirvonen lo ha ampiamente dimostrato. Ed anzi, il finlandese pare davvero esserne uscito fortificato, come egli stesso aveva sottolineato alla vigilia dello start. Una gara perfetta e senza fronzoli, la sua; un inizio blando, poi la leadership presa saldamente in mano, e mai più lasciata sino al traguardo… Ed il pallido pilota di Jyvaskyla lancia fin da subito un chiaro segnale al nemico Loeb: anche quest’anno, dovrà fare i conti con lui!

“L’esperienza dello scorso anno mi ha fatto capire che, stavolta, dovrò puntare maggiormente alla vittoria, più che ad ottenere con costanza buoni piazzamenti. Fin dallo start, infatti, ho avuto un approccio più aggressivo e meno timoroso sotto vari aspetti, optando ad esempio su quella particolare tattica in fatto di gestione degli pneumatici – nel pomeriggio di sabato -, che ha dato i suoi frutti. Son queste cose a far la differenza tra la vittoria e la sconfitta… Non avremmo potuto dunque iniziare in maniera migliore!"

“E’ stato comunque un weekend difficile, soprattutto per l’usura notevole delle gomme causata dal fondo spesso privo di neve” ha spiegato Hirvonen, “nelle prove finali ero molto teso, ma alla fine ho dimostrato di avere ormai l’esperienza necessaria a reggere la pressione in casi come questo. Spero proprio di proseguire su questa linea”

La consegna, come accade ormai da un po’ di tempo a questa parte, era quella di portare la Focus al traguardo – possibilmente, facendo segnare un po’ di punti pesanti: e Jari-Matti Latvala l’ha rispettata in pieno. Un po’ per proprio merito, dimostrandosi, pur senza grande continuità, veloce quanto i dominatori della corsa; ed un po’ grazie alla dea bendata, che ha fatto incappare Sordo in un assurdo problema “logistico”, dando al timido finnico la possibilità di scavalcarlo. Il primo podio della stagione, quindi, non si è fatto attendere.

“Quello ottenuto in Svezia è un risultato prezioso per il morale. Ho svolto alla perfezione il lavoro che mi era stato chiesto, con una gara regolare e senza errori che si è tradotta in un buon bottino di punti per il team. Non è stato un weekend semplice; soprattutto nella prima tappa, ho avuto difficoltà a trovare un buon ritmo, col timore di incappare in qualche guaio. Poi il feeling è gradualmente migliorato, e con esso, anche i tempi che ho fatto registrare”

Marco Picerno


Stop&Go Communcation

Lo sapevano, ci speravano, ma si guardavano bene dal dirlo. Nell’ambiente del team Ford, era abbastanza chiaro a tutti che […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/htu83.jpg WRC – Grande inizio di stagione per Ford al Rally di Svezia

WRC