La Casa del Double Chevron ha letteralmente dominato il primo evento della stagione, lasciando agli avversari solo le briciole, e rispettando i pronostici pre-gara che la davano come gran mattatrice sull’asfalto. Nella seconda tappa del campionato, però, la musica potrebbe cambiare: la superficie solcata dalle potenti ‘WRC’ sarà profondamente diversa, quella neve che ha visto trionfare un non-scandinavo in una sola occasione, nel 2004, ed anche se il pilota in questione fu proprio l’alfiere del team francese, Sebastien Loeb, c’è da aspettarsi che anche quest’anno saranno i nordici a farla da padrone.

Il Rally di Norvegia è stato presente per la prima volta nel calendario del campionato del mondo un paio di anni fa, e l’alsaziano non ha dei buoni ricordi di quella tappa: “La gara del 2007 fu particolarmente difficile perché trovammo uno strato di neve fresca sovrastante uno di ghiaccio; ebbi un sacco di problemi nell’individuare i punti nei quali il grip cambiava e non mi sono mai sentito davvero a mio agio. Spero che quest’anno non nevicherà, così sarà più semplice spingere forte su una bella superficie di ghiaccio liscio”.

Ma Loeb rimane cauto e sa di avere avversari molto agguerriti dal fronte Ford: “Mi aspetto che diranno la loro, a cominciare dal Rally di Norvegia dove noi non saremo i favoriti. La Ford lì dovrebbe sentirsi di più a casa, e sarà estremamente motivata a rimontare il terreno perso in questa prima gara. Ancora non so se sarò in grado di tenere il loro ritmo, ma questa è una sfida molto stimolante! Mi piace questo tipo di rally, ho bei ricordi dalla mia vittoria in Svezia nel 2004, quindi, vincere anche in Norvegia non è del tutto fuori questione”.

Come sempre, un ruolo importante lo svolgerà ancora una volta il suo fedele scudiero, Daniel Sordo, spagnolo al quale le prove nordiche non sono particolarmente congeniali; ma da parte sua, tenterà ovviamente di non sfigurare: “Mi sono lasciato alle spalle la mia modesta prestazione del 2007, ma, in ogni caso, molte cose sono cambiate da allora. Ho più esperienza, sulla macchina è stato fatto un lavoro considerevole, ed i recenti test svolti mi hanno reso più fiducioso; non dico che la neve sia diventata la mia superficie preferita, ma sono molto motivato a giocare le mie carte in modo da ottenere un altro risultato di rilievo per la Citroen, dopo il recente successo irlandese”.

Marco Picerno


Stop&Go Communcation

La Casa del Double Chevron ha letteralmente dominato il primo evento della stagione, lasciando agli avversari solo le briciole, e […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/00_loebnorway.jpg WRC – Citroen non parte da favorita in Norvegia

WRC