Comunque vada, uno di loro due sarà campione del mondo. In teoria il titolo iridato potrebbe ancora finire anche nelle mani di Andreas Mikkelsen – che anche lui è uomo Volkswagen – ma la vera lotta per la vittoria è tra Sebastien Ogier e Jari-Matti Latvala.

Comunque sia sarà un successo per la Casa di Wolfsburg, che in questa stagione ha già conquistato matematicamente il secondo titolo piloti consecutivo. E proprio per questo motivo Jost Capito, team principal di Volkswagen, ha concesso ai suoi piloti di lottare liberamente per la vittoria senza perentori ordini di scuderia. “Il Rally d’Australia è uno degli appuntamenti fondamentali della stagione” ha detto Capito. “Con la situazione attuale nel campionato del mondo abbiamo dato il via libera ai nostri piloti per lottare liberamente per la vittoria. Abbiamo anche una buona probabilità di vincere il titolo costruttori in anticipo”.

Tra l’altro i numeri sono a favore del team campione in carica per la gara in Oceania. “L’anno scorso abbiamo vinto 21 delle 22 prove speciali al Rally d’Australia e cominciammo la più lunga striscia vincente nella storia del WRC. Siamo orgogliosi di questo. Tuttavia, non sarà facile conquistare un altro successo” ha aggiunto Capito. A tre gare dalla fine sono 44 i punti che dividono Sebastien Ogier da Jari-Matti Latvala, che in Germania ha perso una grande occasione per riaprire il campionato.

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Comunque vada, uno di loro due sarà campione del mondo. In teoria il titolo iridato potrebbe ancora finire anche nelle […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/09/10372186_779790542078084_7088193458733005427_n1.jpg Volkswagen conquista il titolo piloti. Capito: “Ora nessun ordine di scuderia”

WRC