Dopo l’opaca prestazione a Montecarlo, round di apertura della serie iridata, torna a sorridere il team M-Sport che in Svezia è riuscito a piazzare una vettura sul podio con Mads Ostberg e le altre vetture nella top 10. Thierry Neuville, Juho Hanninen ed Evgeny Novikov, oltre al pilota norvegese, stanno così dando ragione al boss Malcolm Wilson che, dopo l’addio in forma ufficiale della Ford, aveva deciso di puntare sui giovani.

A focalizzare l’attenzione su di sé al Rally di Svezia, però, è stato anche il 22enne Pontus Tidemand che, al debutto su una World Rally Car, ha fatto segnare tempi di grande rilievo che gli hanno fatto conquistare una provvisoria quarta posizione. Lo svedese, terzo nella WRC Academy della passata stagione con la Fiesta R2, si è subito trovato a suo agio con la nuova auto, nonostante abbia effettuato il primo e unico test a poche ore dall’inizio della corsa.

“Pontus mi ha sorpreso”, ha dichiarato Wilson. “È andato davvero molto bene, sinceramente prima della gara non mi aspettavo una prestazione simile. E’ un peccato che non abbia potuto raggiungere il traguardo, sarebbe stato un grande risultato per lui”.

Tidemand, quarto al termine della prima tappa con la Fiesta WRC, si è dovuto ritirare nella seconda giornata per un problema meccanico. Nonostante l’ottimo debutto nella massima serie, sarà difficile rivedere Tidemand con una macchina di categoria top in questa stagione. Sicuramente lo rivedremo al via del Rally di Portogallo, probabilmente con una Fiesta R2, per dare la caccia al titolo dello Junior WRC, che garantisce al vincitore sei gare del Mondiale con una Fiesta R5 per la prossima stagione.

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Dopo l’opaca prestazione a Montecarlo, round di apertura della serie iridata, torna a sorridere il team M-Sport che in Svezia […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/02/wrc-160213-01.jpg Tidemand verso lo Junior WRC. Wilson: “In Svezia mi ha stupito”

WRC