Termina con un risultato a sorpresa, ovvero con due francesi sul podio virtuale, la prima tappa del Rally di Svezia, secondo appuntamento della serie iridata.

In prima posizione, a differenza di ieri, c’è Sebastien Ogier con la debuttante Volkswagen Polo WRC, che si è subito riscattato dopo l’errore di ieri che lo aveva relegato in nona posizione nella PS1. Oggi, invece, il talento di Gap è stato impeccabile, con la leadership acquisita fin dalla seconda speciale e mantenuta fino a stasera, con un vantaggio crescente sui rivali.

Osservando attentamente la prestazione odierna di Ogier, sembra di intravedere il dominio del suo omonimo Loeb in alcune gare della sua pluridecorata carriera.

L’alsaziano della Citroen è stato la prima vittima del suo ex compagno, ma ha comunque concluso in seconda posizione con poco più di 30 secondi di ritardo. Un atteggiamento cauto e pacato per l’Extraterrestre, che nelle ultime speciali di oggi ha dovuto sudare sette camicie per tenere a bada Jari-Matti Latvala (Volkswagen), terzo con un ritardo di solo 2 secondi dalla DS3 WRC numero 1.

La prestazione di Latvala riempie d’orgoglio la Volkswagen, che alla seconda gara ufficiale si gioca il podio con i due equipaggi iscritti. Il finnico, ancora in piena lotta per la vittoria, dovrà però vedersela con Mads Ostberg (Ford), quarto e lontano appena dieci secondi dal terzo gradino del podio. Il norvegese, già secondo nell’edizione 2011, ha subito una penalità di 20 secondi per essere arrivato in ritardo di due minuti alla partenza della PS3. Senza la penalità, Ostberg sarebbe secondo a circa 20″ da Ogier.

Oltre alle due VW, anche le Ford del team M-Sport sono grandi protagoniste. Dalla quarta alla decima posizione sono le vetture dell’Ovale Blu a monopolizzare la classifica. I giovani Evgeny Novikov e Pontus Tidemand sono rispettivamente quarto e quinto con meno di un minuto e mezzo di ritardo, seguiti da Juho Hanninen, Thierry Neuville, Martin Prokop ed Henning Solberg.

Per un marchio che si rilancia, ce n’è uno che dovrà ridimensionare le sue ambizioni: stiamo parlando della Citroen che, Loeb a parte, non presenta equipaggi ufficiali nella top ten. Lo spagnolo Dani Sordo occupa infatti l’undicesima posizione, Mikko Hirvonen è addirittura 30° dopo esser finito sotto un banco di neve nel corso della PS3.

Tra gli equipaggi iscritti al WRC-2 è lotta tra Grondal (Subaru) e Al-Rahji (Ford), con il tedesco Wiegand (Skoda) a giocare il ruolo di outsider. Il migliore degli italiani è Fabio Frisiero (Mitsubishi), 26°, mentre Alessandro Re (Citroen), si è ritirato alla terza speciale dopo aver danneggiato la vettura in seguito a un incidente.

Domani sono in programma otto prove speciali, di cui la più lunga, la Rammen, ha una lunghezza di 22,76 km e verrà ripetuta due volte.

Classifica (Top ten)

01. Ogier/Ingrassia – Volkswagen Polo R WRC – 1:16’00”1
02. Loeb/Elena – Citroen DS3 WRC – +31”4
03. Latvala/Anttila – Volkswagen Polo R WRC – +33”1
04. Ostberg/Andersson – Ford Fiesta WRC – +42”3
05. Novikov/Minor – Ford Fiesta WRC – +1’11”7
06. Tidemand/Floene – Ford Fiesta WRC – +1’22”1
07. Hanninen/Tuominen – Ford Fiesta WRC – +1’49”5
08. Neuville/Gilsoul – Ford Fiesta WRC – +2’00”2
09. H.Solberg/Axelsson – Ford Fiesta WRC – +3’25”3
10. Prokop/Ernst – Ford Fiesta WRC – +4’43”3

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Termina con un risultato a sorpresa, ovvero con due francesi sul podio virtuale, la prima tappa del Rally di Svezia, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/02/wrc-080213-01.jpg Svezia, Day 2: Polo super con Ogier e Latvala, Loeb resiste. Crollo di Hirvonen

WRC