Sono bastati i 1900 metri dell’ippodromo di Karlstaad per risvegliare l’entusiasmo di Sebastien Loeb, dopo le difficoltà dello shakedown di oggi pomeriggio in cui aveva fatto segnare l’ottavo tempo con la sua Citroen DS3 WRC. Il “Cannibale” francese, che in questa stagione si presenterà anche al via dei Rally di Argentina e Alsazia, ha concluso la prima speciale con un vantaggio di mezzo secondo su Jari-Matti Latvala (Volkswagen) ed Evgeny Novikov (Ford), che hanno fatto registrare lo stesso tempo. La prova consisteva in una sfida modalità uno contro uno, tra vetture della stessa categoria e con gli equipaggi partiti in ordine inverso rispetto al risultato del Rally di Montecarlo.

L’ultima sfida, quella che ha decretato leader della gara Sebastien Loeb, era quella contro l’omonimo Ogier (Volkswagen), che a fine 2011 decise di lasciare la Citroen per la troppa concorrenza interna. Il talento di Gap non è riuscito a reggere il controllo contro il suo plurititolato avversario, chiudendo la prova in 9° posizione dopo aver urtato un banco di neve nel finale. La Polo WRC meglio classificata è stata dunque quella di Jari-Matti Latvala, secondo e molto voglioso di dimenticare la negativa prova monegasca. Stesso obiettivo per Evgeny Novikov, terzo ma con lo stesso tempo del finnico, che nel Principato di Monaco ha occupato la terza posizione fino all’ultima giornata, salvo poi ritirarsi per un incidente avvenuto nello stesso punto del crash di Latvala.

Un ex equo anche in quarta e quinta posizione, dove Mads Ostberg (Ford) e Mikko Hirvonen (Citroen) chiudono a 0”7 da Loeb. Distacchi oltre il secondo per Thierry Neuville (Ford), Dani Sordo (Citroen) e Jarkko Nikkara (Mini), mentre il già citato Ogier ed Henning Solberg (Ford) chiudono la top ten con 2”5 di svantaggio dalla vetta. In ritardo Juho Hanninen (Ford), 11° e l’ex WRC Academy Pontus Tidemand (Ford), 14°.

Tra gli equipaggi iscritti al WRC-2 miglior tempo, a sorpresa, del saudita Yazeed Al-Rahji (Ford) davanti alle Subaru Impreza R4 di Protasov e Grondal. Tra gli italiani al via da segnalare la 13° posizione di Giovanni Bernacchini, navigatore occasionale di Matthew Wilson (Ford), la 24° posizione di Lorenzo Bertelli (Subaru) appena alle spalle del polacco Michal Kosciuszko (Mini) e la 38° posizione di Alessandro Re (Citroen), 38° al debutto nella serie iridata.

Domani sono in programma sette prove speciali, con partenza alle 8.30. L’ultimo tratto cronometrato della giornata sarà la ripetizione della prova di oggi, la Karlstaad, lunga 1900 metri.

Classifica (Top 10)

01. Loeb/Elena – Citroen DS3 WRC – 1:34:5
02. Novikov/Minor – Ford Fiesta RS WRC – +0.5
03. Latvala/Anttila – Volkswagen Polo R WRC – +0.5
04. Hirvonen/Lehtinen – Citroen DS3 WRC – +0.7
05. Ostberg/Andersson – Ford Fiesta RS WRC – +0.7
06. Neuville/Gilsoul – Ford Fiesta RS WRC – +1.7
07. Sordo/Del Barrio – Citroen DS3 WRC – +1.9
08. Nikara/ Kalliolepo – Mini John Cooper Works WRC – +2.0
09. Ogier/Ingrassia – Volkswagen Polo R WRC – +2.5
10. Solberg/Axelsson – Ford Fiesta RS WRC – +2.6

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Sono bastati i 1900 metri dell’ippodromo di Karlstaad per risvegliare l’entusiasmo di Sebastien Loeb, dopo le difficoltà dello shakedown di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/02/wrc-070213-02.jpg Svezia, Day 1: Loeb batte Ogier nella prova spettacolo, in evidenza Latvala e Novikov

WRC