A distanza di tre settimane dal finale polemico del Rally di Portogallo, Sebastien Ogier si è preso con gli interessi la vittoria in Sardegna aggiudicandosi anche i tre punti extra della Power Stage, aumentando così il vantaggio in classifica generale.

Il campione del mondo in carica – partito per primo nel Day 1 e 2 (in quest’ultimo caso preceduto dagli equipaggi rientrati con il Rally-2) – ha avuto una perfetta condotta di gara nonostante le varie difficoltà riscontrate nei tre giorni di gara. Ogier a fine gara ha reso l’onore delle armi al neozelandese Hayden Paddon, secondo al traguardo con la Hyundai I20 WRC e leader del rally per il 62% del percorso. “Non avrei potuto chiedere un weekend migliore” ha detto il 27enne del team Hyundai Mobis, che ha preceduto al traguardo la vettura gemella di Thierry Neuville.

Il belga ha vinto la battaglia per il podio al termine di una prova senza sbavature, così come Elfyn Evans (Ford) è stato bravo a superare nel finale Mads Ostberg (Citroen), che chiude la top five. Latvala (Volkswagen) conquista la sesta piazza davanti a Protasov (Ford), primo di classe WRC-2 davanti all’inossidabile cinquantenne Paolo Andreucci, che concretizza al maglio il regalo fatto da Peugeot Italia con un ottavo posto finale in coppia con Anna Andreussi (208 T16 R5). Jan Kopecky (Skoda) torna nel Mondiale con la Fabia R5 conquistando la nona posizione, Khalid Al-Qassimi (Citroen) blinda la top ten.

Decisamente in ritardo, invece, Kubica, Meeke e Mikkelsen. L’outsider Vialle (Renault) vince la classe WRC-3 davanti a Suninen (Citroen) e Crugnola. Gara difficile per l’Aci Team italia con Andolfi e Testa protagonisti comunque con le due Peugeot 208 R2, ritiro per Lorenzo Bertelli (Ford Fiesta RS WRC). Il Mondiale ripartirà ora dalla Polonia con il solido leader Sebastien Ogier seguito da Mads Ostberg e Andreas Mikkelsen.

Classifica (Top ten)

  1. Ogier/Ingrassia – Volkswagen Polo R WRC – 4:25:54.3
  2. Paddon/Kennard – Hyundai I20 WRC – +3:05.4
  3. Neuville/Gilsoul – Hyundai I20 WRC – +4:22.5
  4. Evans/Barritt – Ford Fiesta RS WRC – +5:34.8
  5. Ostberg/Andersson – Citroen DS3 WRC – +7:50.1
  6. Latvala/Antilla – Volkswagen Polo R WRC – +8:06.7
  7. Protasov/Cherepin – Ford Fiesta RRC – +14:57.7
  8. Andreucci/Andreussi – Peugeot 208 T16 R5 – +15:03.3
  9. Kopecky/Dresler – Skoda Fabia R5 – +17:41.7
  10. Al-Qassimi/Patterson – Citroen DS3 WRC – +19:12.0

Luca Piana


Stop&Go Communcation

A distanza di tre settimane dal finale polemico del Rally di Portogallo, Sebastien Ogier si è preso con gli interessi […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/06/1544337_1009160409141095_3033792205533017839_n.jpg Sardegna – Day 3: Ogier “Cannibale”, podio per Paddon e Neuville

WRC