Finlandia amara per l’equipaggio italiano composto da Max Rendina e Mario Pizzuti. La compagine capitolina, iscritta alla gara con una Mitsubishi Lancer Evolution Gruppo N gestita in collaborazione tra Ralliart Italy, RallyProject e Pirelli, ha infatti conosciuto il primo ritiro della stagione dopo sette appuntamenti iridati disputati.

Una “toccata” posteriore e la rottura della trasmissione nella prova speciale numero 22 hanno costretto Rendina allo stop proprio quando si trovava al comando della classifica riservata agli equipaggi iscritti al WRC-2, con un buon vantaggio sul rivale Juan Carlos Alonso, poi vincitore della classe. In virtù di questo stop, il programma di Rendina-Pizzuti prevede adesso la presenza in Australia, Francia e Spagna, per consolidare il primato e riportare in Italia un titolo iridato di Rally dopo venticinque anni.

E’ stata una gara difficile in tutto – ha dichiarato il pilota capitolino a fine gara –. Il fondo, scivoloso, le alte velocità che si prendono ed alle quali non tutti sono abituati e poi problemi sin dalla prima giornata con la ‘toccata’ e poi altri problemi alla trasmissione che alla fine ci hanno fatto alzare bandiera bianca. Adesso dovremo concentrarci su Australia, Francia e Spagna, per vincere il titolo noi dobbiamo vincere due gare ed il nostro avversario anche. Daremo fondo a tutte le nostre energie per riportare un titolo mondiale in Italia, ci crediamo!”. L’idea di Rendina annunciata al Rally del Casentino (valido per l’International Rally Cup) è di prendere parte ad alcune gare della serie iridata su asfalto (Germania o Francia) con la Ford Fiesta R5.

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Finlandia amara per l’equipaggio italiano composto da Max Rendina e Mario Pizzuti. La compagine capitolina, iscritta alla gara con una […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/08/10483929_10152393193858022_6610413267797872415_n.jpg Ritiro per Max Rendina e Mario Pizzuti al Rally di Finlandia

WRC