Il clamoroso annuncio del ritorno della MINI alle corse dal 2011 ha destato fin da subito impressioni positive nel Circus iridato, a cominciare dai due boss protagonisti del Mondiale e, naturalmente, antagonisti nella caccia ai due titoli messi in palio.

Olivier Quesnel, gran capo della Citroen, ha rivelato l’importanza di questo ritorno da parte di un marchio il quale ha fatto la storia dei Rally e che sarà in grado di contribuire ad un futuro luminoso per il Mondiale, mentre il boss della Ford, Malcolm Wilson, ha annunciato che questa mossa altro non è “un grande messaggio” da parte del WRC ai suoi diretti concorrenti.

Esagerato forse nel dire che il peggio è alle spalle con tutto il rispetto di un Mondiale povero di competitività ed in calo rispetto alla florida concorrente IRC, Quesnel si è dilungato su questo tema.

“E’ davvero una buona notizia per il WRC prima di tutto, ed ora posso dire che il peggio è alle spalle, perché si può pensare all’avvento di nuovi costruttori in futuro”, esordisce così Quesnel. “E’ un onore Citroen sfidare la MINI, soprattutto perché avremo la DS3, ed è la migliore notizia che potessimo avere. Siamo molto soddisfatti”.

Wilson, invece, è rimasto sollevato dal fatto che dopo tanto vociferare finalmente è giunto l’ufficialità dell’ingresso del marchio britannico powered by BMW.

“E’ fantastico che sia stata confermata la notizia. E’ stato lanciato un grande messaggio per il WRC avendo ottenuto un nuovo costruttore, visto che abbiamo sperato tutti che succedesse prima o poi. Mi auguro che Mini riesca a trovare la sua giusta dimensione e al campionato di avvantaggiarsi”, precisa il boss della M-Sport.

Al dibattito dei “grandi”, si è aggiunto anche David Richards che, essendo a capo della Prodrive, dovrà mettersi al lavoro per garantire il pieno ritorno della MINI alle corse e dare la possibilità alla Countryman, sviluppandola, di essere fin da subito competitiva.

“Il campionato ha così tanto da offrire. Ha avuto certamente un periodo difficile, ma adesso con un calendario chiaro ed un futuro roseo ricco di costruttori, si sta avviando verso una svolta. Sono piuttosto sicuro che MINI sveglierà un sacco di persone”, avvisa Richards.

Stefano Chinappi

 


Stop&Go Communcation

Il clamoroso annuncio del ritorno della MINI alle corse dal 2011 ha destato fin da subito impressioni positive nel Circus […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/wrc00_mini2.jpg Quesnel e Wilson sono d’accordo: “L’ingresso della MINI darà slancio al Mondiale Rally”

WRC