L’appeal e il seguito della Power Stage, riproposta nel 2011 da North One Sport dopo anni di accantonamento, è in netto declino nonostante i punti extra che vengono assegnati ai tre piloti più veloci della prova. La FIA ha così deciso di mettere l’argomento all’ordine del giorno della prossima riunione parigina, prevista per il 24 maggio, quando si parlerà dei cambiamenti e delle possibili innovazioni in vista della prossima stagione.

La proposta più clamorosa che sarà vagliata è la possibilità di rendere la Power Stage decisiva per la classifica finale, in modo che il seguito televisivo sia ripagato da uno spettacolo proposto dai piloti che non potrebbero così risparmiarsi. L’idea piace molto a Jost Capito, team principal di Volkswagen Motorsport, che sarebbe favorevole a questa opzione. “Sicuramente aumenterebbe il prestigio di questa prova e la gara sarebbe incerta fino alla fine”, ha dichiarato al termine del Rally di Argentina.

Si parla di un vero e proprio confronto tra i piloti in piazzamenti contigui di classifica, dal primo contro il secondo a scendere fino all’ultimo conduttore che si giocherà la posizione contro colui che lo precede. In palio in tutte queste sfide ci sarebbe proprio la “migliore” posizione, e quindi una vera e propria sfida per la vittoria.

Tra i detrattori di questa nuova formula, che per il momento resta solo un’ipotesi, c’è il francese Yves Matton, direttore sportivo della Citroen: “Sicuramente la Power Stage merita un rilancio dal punto di vista televisivo e sportivo, ma non sarebbe bello assegnare il risultato finale con una prova di pochi chilometri. Le gare durano tre giorni, altrimenti risulterebbero inutili”.

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Per rilanciare l’interesse verso il format della Power Stage nel Mondiale Rally, la FIA discuterà di alcune possibili modifiche da attuare nel 2014.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/05/wrc-volkswagen-090513-01.jpg Power Stage decisiva per la vittoria finale dal 2014?

WRC