E’ tornato quel Petter Solberg di un tempo! Dimenticato quel pilota affannato, dato per bollito, che tentava in tutti i modi di ottenere qualche risultato dignitoso con la Subaru Impreza, adesso il pilota norvegese ha fra le mani una Citroen C4 molto competitiva, sebbene il team disponga di pochi fondi. Il secondo posto al Rally di Turchia è una dimostrazione tangibile della ritrovata competitività di Solberg, nonostante i 54.5 secondi complessivi di distacco da Sebastien Loeb.  

“Naturalmente siamo in grado di andare più veloce, ma in alcuni stage perdo tempo per preservare la C4”, ha commentato il Campione del Mondo 2003. “Qualche anno fa avrei effettivamente pigiato sull’acceleratore come un maniaco, prendendo grossi rischi. Oggi parto da zero, per costruire il mio approccio con la vettura e tornare al top”.   

Petter Solberg, con l’ottimo secondo posto in Turchia, ha marcato il 40° podio personale: “E’ molto speciale quando combattiamo nelle prime posizioni e, con il budget risicato che abbiamo, è una cosa davvero incredibile. Questo bel risultato non è frutto solo degli errori altrui: abbiamo mantenuto un buon ritmo e siamo stati più intelligenti di altri equipaggi”.  

Attualmente il driver norvegese, nella classifica generale, stanzia in seconda posizione, con 53 punti all’attivo, 40 in meno rispetto a Loeb.  

Gabriele Sbrana


Stop&Go Communcation

E’ tornato quel Petter Solberg di un tempo! Dimenticato quel pilota affannato, dato per bollito, che tentava in tutti i modi […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/100419_ps.jpg Petter Solberg mette a segno il suo 40° podio ed insegue Loeb in campionato

WRC