Lasciata ormai alle spalle l’avventura finlandese, Olivier Quesnel obbliga tutto lo staff Citroen a guardare con fiducia al futuro, più precisamente al 20 agosto, data d’inizio del Rally di Germania che si correrà su asfalto e vedrà come favorito Sebastian Loeb, il quale da ospite indesiderato tra i mille laghi passerà ad essere il padrone di casa nel suo feudo a pochi passi dalla sua città natale, Haguenau, nel cuore dell’Alsazia.

L’ottimismo del gran capo Citroen deriva dal fatto che nelle precedenti sette edizioni del Rally teutonico, sono arrivate altrettante vittorie da parte del sei volte campione del mondo, il quale è intenzionato a chiudere per la settima volta il discorso iridato proprio in quel week-end di agosto. Contando anche sul fattore determinate dell’asfalto, in cui le C4 si sono sempre trovate a loro agio finora, presente nei prossimi appuntamenti del campionato per ben tre volte su cinque.

“Ora ci sono cinque eventi che ci dividono dalla fine, di cui tre sono in asfalto e a Citroen e Loeb va bene. La Germania è un evento speciale per Sebastien e sono abbastanza fiducioso che andrà tutto bene”, commenta a caldo Quesnel, confermando l’ottimo umore nello staff transalpino.

Una notizia positiva vale anche per Dani Sordo, che tornerà a far parte del team ufficiale dopo essere stato relegato nell’evento finlandese nello junior team a favore di Ogier, il quale però ha ben ripagato la fiducia di Quesnel. Un ritorno ai piani alti per il pilota spagnolo grazie soprattutto alle sue doti mostrate su asfalto, dove ha quasi sempre raccolto buoni risultati.

“Sordo tornerà a far parte della squadra Total e può raggiungere un buon piazzamento su asfalto”, avverte Quesnel ai rivali Ford in vista anche del costruttori. “Non era così felice in Finlandia, ma a volte per un pilota non è facile. Abbiamo visto questo con Mikko (Hirvonen). Lo scorso anno ha fatto molto bene, mentre quest’anno ha mostrato qualche difficoltà. Non si può essere al top e a volte si richiede tempo per farlo, quindi resto fiducioso su Dani. Non sono preoccupato per lui e nemmeno c’è la necessità di sentirne il bisogno perché noi crediamo in lui e Dani lo sa”, conclude Quesnel.

Stefano Chinappi

 


Stop&Go Communcation

Lasciata ormai alle spalle l’avventura finlandese, Olivier Quesnel obbliga tutto lo staff Citroen a guardare con fiducia al futuro, più […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/wrc00_quesnel1.jpeg Olivier Quesnel guarda con fiducia al Rally di Germania e promuove Sordo con Loeb: “Obiettivo vittoria, Dani darà una mano”

WRC