Dopo la seconda posizione finale al Rally d’Argentina, alle spalle della Citroen di Loeb, non è tempo di recriminazioni per Sebastien Ogier, che si è dichiarato soddisfatto del risultato ottenuto nella trasferta sudamericana.

Il pilota della Volkswagen, sempre più leader della classifica generale, ha iniziato la gara con il miglior tempo al termine della prima tappa, ma ha rischiato grosso nella PS10 quando è finito in un fossetto con la Polo R WRC, perdendo i 45” che si sono rivelati determinanti per la classifica finale.

“La cosa più importante era finire il rally con un buon risultato, e lo abbiamo fatto”, è stato il commento del francese a mente fredda. “I venti punti rappresentano un ottimo bottino, siamo ancora in testa proprio come volevamo. Posso dire di essere personalmente deluso e frustrato per non aver raggiunto la prima posizione, ma la vettura è ancora molto giovane e punto a crescere in queste situazioni di gara”.

Nonostante le tre settimane di stop proposte dal calendario iridato, la testa di Ogier è già al Rally Acropolis, dove non dovrà fare i conti con Sebastien Loeb.

“Faremo un test a breve prima di trasferirci in Grecia. Ho già parlato con il team e sono in programma ulteriori miglioramenti per la Polo R WRC, in modo di poter tornare nuovamente competitivi per la vittoria”.

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Dopo la seconda posizione in d’Argentina, alle spalle di Loeb, non è tempo di recriminazioni per Sebastien Ogier, soddisfatto per il secondo posto ottenuto.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/05/wrc-ogier-070513-01.jpg Ogier archivia il Rally di Argentina: “Buon risultato”

WRC