Sono nove gli appuntamenti del calendario del World Rally Championship attualmente in corso già riconfermati per la prossima stagione. Come da tradizione ad aprire le danze c’è Montecarlo (dal 21 al 24 gennaio), seguito dalla Svezia (12-14 febbraio). A seguire, con date ancora da confermare, Argentina, Australia, Finlandia, Italia, Messico, Polonia e Spagna. L’unica condizione in questo caso riguarda la buona riuscita dell’edizione 2015: in caso contrario la Fia tornerà a discutere eventuali modifiche.

Il WRC è diverso rispetto a tutti gli altri campionati motoristici – spiega Olivier Ciesla, promoter della serie iridata -. Abbiamo la possibilità di scegliere le date dei primi due round di apertura con largo anticipo senza conflitti con le altre discipline del motorsport. Entro settembre il calendario sarà definito interamente per dare modo agli organizzatori e ai team di prepararsi al meglio per la nuova stagione“.

Se l’Italia non deve leccarsi le ferite – cosa strana, visti gli attacchi costanti provenienti da Parigi alla gara sarda – ci sono diversi Paesi ancora in bilico che rischiano di perdere la gara nel futuro immediato. “Abbiamo anche proposte interessanti sul tavolo da paesi attualmente non presenti in calendario, al fine di portare almeno uno, o forse due, di questi eventi nella serie dal 2016” dice ancora Ciesla. “Tuttavia è molto probabile che il numero di gare presenti in calendario resti immutato“. Cina e Brasile restano alla finestra, Portogallo, Francia, Germania e Galles seguiranno con preoccupazione le prossime notizie provenienti da Parigi…

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Sono nove gli appuntamenti del calendario del World Rally Championship attualmente in corso già riconfermati per la prossima stagione. Come […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/05/10940513_860723370637383_4777018137098748307_n.jpg Nove rally riconfermati nel calendario 2016

WRC