Il cambio di casacca a fine stagione è ormai una costante per Thierry Neuville, che negli ultimi tre anni è passato dal campionato intercontinentale disputato con la Peugeot del team Kronos alla serie iridata con Citroen e Ford, conquistando un prezioso podio finale alla seconda stagione completa nel campionato.

Il belga, attualmente secondo in classifica generale, in teoria è ancora in lotta con Jari-Matti Latvala (Volkswagen) per la piazza d’onore alle spalle di Sebastien Ogier, ma occuperà sicuramente uno dei due gradini restanti visto che gli avversari – a parte il finnico – non riuscirebbero a raggiungerlo neanche con una vittoria in Galles, ultimo appuntamento stagionale. Eppure Neuville fa parlare di se più che altro per il mercato piloti, che lo vorrebbe vicino a Hyundai a partire dal Rally di Montecarlo di Gennaio 2014 dopo il repentino trasferimento di quest’anno da Citroen al team M-Sport, che gli ha fornito una Ford Fiesta RS WRC in tutti gli appuntamenti grazie al supporto del Qatar. “E’ la nostra prima scelta” ha dichiarato Alain Penasse, team principal della Casa coreana. “Ha già visitato la nostra sede di Alzenau, lo abbiamo contattato prima della sua trasferta in Finlandia perché riteniamo abbia un grande talento”.

Un brutto colpo per Malcolm Wilson, che rischia di perdere il suo enfant prodige dopo la partenza di Hirvonen e Latvala degli ultimi anni. Il manager britannico aveva già tirato un sospiro di sollievo qualche settimana fa, quando Neuville ha rifiutato l’offerta di Citroen per incompatibilità con lo sponsor personale Qatar di Nasser Al-Attiyah. Poi è stato il turno di Hyundai, che dopo essersi vista rispedire al mittente l’offerta formulata in estate, è tornata alla carica del giovane belga con un’offerta triennale con cifre da record. “Darò una risposta entro fine settimana” ha dichiarato Neuville, stuzzicato dall’idea di sviluppare una vettura nuova con un budget milionario.

Ad Alzenau sono comunque convinti che il belga possa ripercorrere le strade di Freddy Loix, connazionale di Neuville, che a inizio degli anni 2000 ha guidato per diverse stagioni la Accent WRC. “La nostra sede è più vicina al Belgio rispetto al team M-Sport” ha aggiunto con ironia Alain Penasse. “Thierry al momento ha le chiavi del mercato piloti. Quando lui deciderà cosa vuol fare, questa situazione si sbloccherà. Se dovesse scegliere di accasarsi altrove, potremmo riparlare con lui in futuro. Ma confidiamo in lui, visto che gli abbiamo offerto un contratto pluriennale, mettendo a disposizione tutti i mezzi necessari per raggiungere l’obiettivo”. 

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Il cambio di casacca a fine stagione è ormai una costante per Thierry Neuville, che negli ultimi tre anni è […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/10/Wilson041013_666_444_c1_center_center.jpg Neuville rifiuta la Citroen ma flirta con Hyundai. “Decisione entro il weekend”

WRC