Finale horror per il Rally di Argentina, sesta prova del Mondiale 2011. Non ci stiamo riferendo a ciò che è avvenuto in gara, ovvero la vittoria di Sebastien Loeb per soli 2.7 secondi su Mikko Hirvonen, ma al dopo gara.

A motori spenti infatti, gli organizzatori della gara sudamericana sono stati multati di 5000 euro per un grave errore nella stesura del road book, riservato ai piloti della Ford. Il fattaccio riguarda la prova El Condor, lungo il tratto asfaltato: nel primo giro era previsto il passaggio attorno ad una rotatoria, nel secondo passaggio gli organizzatori hanno rimosso il nastro e le vetture potevano passare senza dover fare il giro lungo. Il problema è che i piloti della Citroen erano stati avvisati, mentre quelli dell’Ovale Blu no.

Segnaliamo (a scopo informativo) che la Citroen è un mayor sponsor della gara, anche se è inaccettabile un vantaggio così eclatante nei confronti di uno dei due team impegnati nel WRC.

“Abbiamo subito presentato un reclamo alla direzione gara”,spiega Malcolm Wilson, boss del team Ford, “e abbiamo organizzato una riunione tra team manager: anche i miei colleghi erano d’accordo con me e sono felice che gli organizzatori siano stati multati. Noi e la Citroen investiamo grosse cifre questo sport e pretendiamo di essere trattati allo stesso modo”.

Gli organizzatori della corsa non rispondono e potrebbero salutare il circo iridato già dal prossimo anno, visto che sono tornate di moda le ipotesi Montecarlo e Sardegna…

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Finale horror per il Rally di Argentina, sesta prova del Mondiale 2011. Non ci stiamo riferendo a ciò che è […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/wrcwrc-020611-01.jpg Multati gli organizzatori del Rally di Argentina

WRC