Sebastien Loeb sbanca a Montecarlo. Per la sesta volta in carriera il pilota francese si è aggiudicato la vittoria nel rally più prestigioso che ci sia, tornato nel calendario iridato dopo quattro anni. Per l’alsaziano l’ultima formalità da completare prima di salire sul gradino più alto del podio era la Power Stage di questa mattina: e con il miglior tempo ottenuto, sono arrivati per giunta altri 3 punti da mettere in saccoccia. Bottino pieno.

Una partenza di stagione fulminante per l’extraterrestre della Citroen, che ha preceduto un altrettanto fantastico Dani Sordo (pur staccato di ben 2:45). Lo spagnolo ha scritto un piccolo pezzo di storia riportando la Mini sul podio del Principato, 45 anni dopo l’indimenticabile trionfo di Rauno Aaltonen. Non si può fare a meno di ricordare che, fino a due settimane fa, la presenza del marchio britannico fosse ancora in dubbio.

Terzo posto per Petter Solberg, alla prima apparizione da alfiere Ford dopo oltre un decennio. Il norvegese (fino ad oggi in top 3 al “Monte”) ha salvato l’onore dell’Ovale Blu dopo il ko di Jari-Matti Latvala nella prima giornata, quando il finlandese era al comando e sembrava l’unico in grado di poter impensierire Loeb.

Alle sue spalle Mikko Hirvonen, 4° al debutto con la DS3 (e secondo nella Power Stage), seguito da Evgeny Novikov. Il russo ha dato vita a una prestazione solida e costante, eguagliando il suo miglior risultato in carriera nel Mondiale, condito inoltre dalla terza posizione nella Power Stage.

Grande 6° il veterano Francois Delecour, che non guidava una WRC dal 2002. Delecour ha omaggiato il fido navigatore Dominique Savignoni, che ha deciso di chiudere la carriera, affidandogli il volante della sua Fiesta nella speciale “televisiva”.

Bella 7° piazza per il corso Pierre Campana, sull’altra Mini ufficiale, seguito da Ott Tanak, Martin Prokop e Armindo Araujo. Il portoghese si è accaparrato l’ultima lunghezza in palio resistendo a Matthew Wilson, giunto al traguardo con il neonato team Go Fast Energy.

12° Kevin Abbring, il migliore tra i concorrenti di classe Super 2000 alla guida della Skoda Fabia di Volkswagen Motorsport. Unico iscritto rimasto per l’S-WRC, Craig Breen ha ottenuto una facile affermazione giungendo 14° assoluto. Il polacco Michal Kosciuszko (30° assoluto) si è imposto invece nel Mondiale Produzione con la sua Mitsubishi Lancer Gruppo N.

Prossimo round per il World Rally Championship in Svezia, dal 9 al 12 febbraio. Ci saranno rivali per Loeb?

Classifica

01. Sebastien Loeb – Citroen DS3 WRC – 4:29.12:100
02. Dani Sordo – Mini John Cooper Works WRC – +2:45.5
03. Petter Solberg – Ford Fiesta RS WRC – +3:14.2
04. Mikko Hirvonen – Citroen DS3 WRC – +4:05.6
05. Evgeny Novikov – Ford Fiesta RS WRC – +6:03.4
06. Francois Delecour – Ford Fiesta RS WRC – +7:47.9
07. Pierre Campana – Mini John Cooper Works WRC – +8:31.4
08. Ott Tanak – Ford Fiesta RS WRC – +10:34.6
09. Martin Prokop – Ford Fiesta WRC – +16:10.7
10. Armindo Araujo – Mini John Cooper Works WRC – +16:16.6

Classifica Power Stage (Top 3)

01. Sebastien Loeb – Citroen DS3 WRC – 3:27.851
02. Mikko Hirvonen – Citroen DS3 WRC – +1.198
03. Evgeny Novikov – Ford Fiesta RS WRC – +2.556


Stop&Go Communcation

Sebastien Loeb sbanca a Montecarlo. Per la sesta volta in carriera il pilota francese si è aggiudicato la vittoria nel […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/wrcwrc-220112-01.jpg Montecarlo, Day 5: Per Sebastien Loeb è bottino pieno

WRC