Cambia poco, anzi nulla, là davanti al Rally di Montecarlo. La quarta giornata di gara (con le speciali “Moulinet-La Bollene Vesubie e “Lantosque-Luceram” ripetute due volte) conferma la saldissima leadership di Sebastien Loeb, che con mestiere si è limitato ad amministrare la situazione pur rimanendo sempre a ridosso dei migliori tempi.

Nella PS14, la prima odierna, a imporsi è stato Mikko Hirvonen con l’altra Citroen; gli altri tre successi parziali sono invece stati appannaggio di un grintosissimo Petter Solberg, al quale tuttavia non è riuscita l’impresa di scavalcare Dani Sordo. Lo spagnolo ha difeso con le unghie una piazza d’onore che può essere preziosissima, per lui e per la Mini. Il margine sul norvegese, complice un avvio forse un po’ troppo cauto, si è assotigliato a poco meno di 20″, ma può bastare per arrivare al traguardo finale in 2° piazza.

Solberg, dal canto suo, pare aver messo in cassaforte il podio, con Hirvonen distante un minuto. Per il finlandese si preannuncia un finale senza sussulti, dato che la minaccia di Evgeny Novikov è ormai poco significativa. Il russo in ogni caso resta il miglior concorrente privato al via, precedendo il veterano Francois Delecour, rallentano nella PS15 da un problema al servosterzo della sua Ford Fiesta, poi prontamente risolto come dimostrato dai fantastici crono messi a segno.

Prosegue la sua positiva marcia Pierre Campana (7°), davanti a Ott Tanak e Martin Prokop, il quale si è inserito in top-ten scavalcando pure il portoghese Armindo Araujo.

Colpo di scena invece per le sorti dell’S-WRC: PG Andersson, proprio nell’ultima prova di questo sabato monegasco, è stato costretto al ritiro a causa di un principio d’incendio che ha messo ko la sua Proton (probabilmente dovuto a una perdita di carburante). Un brutto colpo per la casa malese, che aveva subito perso il nostro Giandomenico Basso. Adesso l’inglese Craig Breen (14° assoluto) ha la strada spianata verso la vittoria di categoria, non avendo altri iscritti con cui misurarsi.

Più in generale il gruppo delle vetture Super 2000 è capeggiato da Kevin Abbring, 12° alla guida della Skoda Fabia preparata dal team ufficiale Volkswagen Motorsport. 15° Bryan Bouffier, trionfatore della scorsa edizione valevole per l’IRC.

Ora resta da disputare soltanto la Power Stage da 5.16 chilometri: lo start alle 10:11.

Classifica

01. Sebastien Loeb – Citroen DS3 WRC – 4:29.12:100
02. Dani Sordo – Mini John Cooper Works WRC – +2:41.6
03. Petter Solberg – Ford Fiesta RS WRC – +3:00.7
04. Mikko Hirvonen – Citroen DS3 WRC – +4:05.6
05. Evgeny Novikov – Ford Fiesta RS WRC – +6:00.8
06. Francois Delecour – Ford Fiesta RS WRC – +6:55.7
07. Pierre Campana – Mini John Cooper Works WRC – +8:21.3
08. Ott Tanak – Ford Fiesta RS WRC – +10:27.2
09. Martin Prokop – Ford Fiesta WRC – +16:06.3
10. Armindo Araujo – Mini John Cooper Works WRC – +16:09.2


Stop&Go Communcation

Cambia poco, anzi nulla, là davanti al Rally di Montecarlo. La quarta giornata di gara (con le speciali “Moulinet-La Bollene […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/wrcwrc-210112-01.jpg Montecarlo, Day 4: Loeb sente profumo di vittoria

WRC