Nessuna sorpresa nella terza giornata del Rally di Montecarlo, gara inaugurale del World Rally Championship. Al comando, dopo 13 speciali disputate, c’è sempre Sebastien Loeb, che è riuscito a incrementare il vantaggio sugli inseguitori anche senza conquistare nessuna delle prove di oggi.

Questa mattina alle 10 gli equipaggi hanno affrontato la prova “St Jean en Royans”, lunga 23 km e vinta dal norvegese Petter Solberg, che era riuscito a portarsi in seconda posizione alle spalle del “Cannibale”. Nelle due prove successive, la “Cimetiere de Vassieux” e la “Montauban”, il pilota della Ford è incappato in qualche errore e ha subito la foratura dell’anteriore sinistro, precipitando a 1 minuto e 5 secondi dallo spagnolo Dani Sordo. “Ce l’abbiamo messa tutta”, ha dichiarato “Hollywood”. “È andata bene sulla prima speciale, ma non nelle due successive. Scivolavo sulla strada ghiacciata, quindi ho rallentato. Non voglio finire il rally in una cunetta”.

Sordo è riuscito a battere Loeb solo nella prima PS mattutina, perdendo secondi determinanti nelle due prove successive. “È stata una buona giornata. È stato difficile guidare su strade ghiacciate con gomme da neve. Mi sento molto più al sicuro rispetto a ieri, ma non bisogna sottovalutare Petter e questo rally. Non si sa mai, bisogna restare concentrati”, ha dichiarato l’alfiere della Mini.

Protagonista della giornata di oggi è stato Mikko Hirvonen che, al volante della seconda Citroen DS3 uffciale, ha messo tutti in riga nelle PS12 e PS13 e ora “vede” il terzo gradino del podio lontano solo 20″. A cinque tappe dalla fine, anche il russo Evgeny Novikov (5°) sogna un piazzamento di prestigio nel Principato, grazie a un terzo posto dietro al duo Citroen nella PS13, e si è portato a un minuto da Solberg.

Sesto Francois Delecour, prudente dopo i rischi che si è preso ieri, con il cofano della sia Fiesta WRC che fumava visibilmente al service park di Valence. Settimo Pierre Campana, in crescita dopo due giorni deludenti e con un prestigioso terzo crono nella prova speciale numero 12. Alle sue spalle Ott Tanak, che può gestire un vantaggio di 5 minuti su Per Gunnar Andersson; l’estone ha dichiarato di voler arrivare al traguardo conquistando punti, quindi non forzerà particolarmente il ritmo. Chiude la top ten Armindo Araujo con la Mini del team Motorsport Italia.

Tra le Super 2000, il già citato Andersson si conferma leader tra i piloti iscritti al Mondiale di categoria con la Proton Satria S2000. L’unico rivale Craig Breen (15° su Ford Fiesta) è in ritardo di 8 minuti rispetto allo svedese. Nonostante un piccolo incidente, Michel Kosciuszko mantiene le redini tra le vetture Produzione. Domani sono in programma 4 prove speciali, ovvero la ripetizione dei tratti “Moulinet – La Bollene Vesubie” e “Lantosque – Luceram”. La partenza è alle 15:11, e intorno alle 15.20 Sebastien Loeb transiterà sul mitico Col de Turini a quattro anni di distanza dall’ultimo passaggio.

Classifica

01. Sebastien Loeb – Citroen DS3 WRC – 3:31:25.2
02. Dani Sordo-Del  – Mini John Cooper Works WRC – +2:12.4
03. Petter Solberg – Ford Fiesta RS WRC – +3:19.2
04. Mikko Hirvonen – Citroen DS3 WRC – +3:43.9
05. Evgeny Novikov – Ford Fiesta RS WRC – +4:28.2
06. Francois Delecour – Ford Fiesta RS WRC – +6:39.1
07. Pierre Campana-  – Mini John Cooper Works WRC – +7:45.1
08. Ott Tanak – Ford Fiesta RS WRC – +8:44.8
09. Per Gunnar Andersson – Proton Satria S2000 – +13:20.8
10. Armindo Araujo – Mini John Cooper Works WRC – +14:40.7

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Nessuna sorpresa nella terza giornata del Rally di Montecarlo, gara inaugurale del World Rally Championship. Al comando, dopo 13 speciali […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/wrcwrc-200112-01.jpg Montecarlo, Day 3: Loeb aumenta il vantaggio, Hirvonen avvicina il podio

WRC