Tornerà presumibilmente a respirare aria fresca il WRC al grido di battaglia lanciato dalla Mini per la stagione 2012, annata in cui tornerà ai rally con la sua versione forse meno blasonata ma altrettanto spinta verso il campionato iridato col vento in poppa: la Countryman.

Non è di certo una novità questa del ritorno della Casa inglese alle corse, dopo essersi fatta largo negli ultimi mesi a suon di rumors piuttosto concitati. Alla notizia si è aggregata anche la BMW, di cui la Mini fa parte del Gruppo, si sta facendo largo sempre più in altri ambiti dimostrando che la Formula 1 è un incubo già messo alle spalle.

La Mini Countryman, infatti, sarà spinta da propulsori BMW 1.6 litri turbo e la prima prova sarà prevista per l’autunno, in attesa di aggiornamenti sulla data precisa del test. Il progetto sarà realizzato in collaborazione con Prodrive, esperta nel mondo dei rally avendo al timone un certo Dave Richards.

Ian Robertson, membro del Consiglio di Amministrazione di BMW AG, responsabile nelle vendite e Marketing, ha di fatto ufficializzato questo ritorno dichiarando che “sono lieto per Mini la quale rientrerà a far parte di uno dei campionati più importanti del motorsport internazionale. Il successo riscosso nei rally ha dato un grande contributo all’immagine del  marchio in passato, e molti clienti hanno dimostrato enorme interesse per questo mondo dei motori”.

“Sono convinto che riusciremo ad aggiungere altri capitoli di successo nella storia dei rally. La Mini Countryman fornisce una base eccellente da cui partire per creare una vettura competitiva in corsa per il Campionato del Mondo. In Prodrive, abbiamo un partner forte ed esperto. Ci impegneremo a fondo affinché il progetto segui la strada giusta”, ha concluso Robertson.

Dave Richards, gran capo della Prodrive, sprizza entusiasmo da tutti i pori aggiungendo: “Questo è un programma molto eccitante per l’automobilismo moderno. Durante gli anni ’60 Mini ha catturato l’attenzione di tutto il mondo per i suoi successi al Monte Carlo, vincendo uno degli eventi più duri in assoluto. Credo che essa diventerà una delle vetture di ultima generazione più gettonate tra i fan del rally. Abbiamo già un certo numero di clienti per la stagione 2011 a cui affidare la Countryman”, ha concluso Richards.

Non ci sono conferme su quando avverrà il suo debutto ufficiale nel Mondiale Rally, ma si pensa al 2011 con l’evento del Rally di Sardegna, mentre riguardo il nome del pilota circolano le voci di Gronholm, Meeke, Andersson e Ostberg.

Stefano Chinappi

 


Stop&Go Communcation

Tornerà presumibilmente a respirare aria fresca il WRC al grido di battaglia lanciato dalla Mini per la stagione 2012, annata […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/wrc00_mini3.jpg Mini tornerà nei rally con la Countryman a partire dalla stagione 2012 in collaborazione con la Prodrive

WRC