Con l’inizio delle ricognizioni è iniziata ufficialmente la marcia di avvicinamento al Rally di Finlandia, ottavo appuntamento del Mondiale. La gara, la cui prima edizione risale al 1951, è sempre stata vinta da piloti scandinavi tranne che in cinque occasioni (1990, 1992, 2003, 2008 e 2011) quando il gradino più alto del podio è stato occupato da un equipaggio “latino”. L’anno scorso a vincere fu Sebastien Loeb, che bissò il successo del 2008 con la Citroen DS3 WRC.

L’alsaziano, in piena lotta con Sebastien Ogier per il titolo piloti, dominò la gara e pochi giorni dopo rinnovò il contratto con la Citroen per altre due stagioni. Oggi la situazione non è cambiata molto rispetto a dodici mesi fa: la strada è in discesa per l’otto volte campione del mondo, ma entro fine agosto dovrà decidere se rimanere nel circus iridato oppure dedicarsi alla sua scuderia, impegnata su pista nelle competizioni di durata.

“Mia figlia Valentine vorrebbe che lasciassi per passare più tempo insieme a lei”, ha dichiarato Loeb. “Io ho deciso di prendermi due settimane di tempo prima di dare una risposta definitiva alla Citroen. Ho già preso una decisione in merito, ma desidero confrontarmi ancora con la mia famiglia”.

Con mezzo campionato in tasca, Loeb affronterà il prossimo Rally di Finlandia senza l’ansia della vittoria. “Come ogni anno dico che questo non è il mio rally preferito. Le speciali sono magnifiche, ma gli alberi sono un po’ troppo vicino alla strada per i miei gusti.  Sono onesto, è difficile dire se correrò per la vittoria o meno. Ho un buon vantaggio in campionato (38 punti su Hirvonen, ndr) e non c’è bisogno di prendere rischi. Dopo una pausa, comunque, sono lieto di rimettermi al volante della DS3 WRC”.

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Con l’inizio delle ricognizioni è iniziata ufficialmente la marcia di avvicinamento al Rally di Finlandia, ottavo appuntamento del Mondiale. La […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/wrc-300712-01.jpg Loeb: “In Finlandia mi accontenterei di un piazzamento”

WRC