La Mini sarà il terzo costruttore impegnato nel World Rally Championship. Secondo quanto rivelato da Autosport, il team britannico ha deciso di iscriversi nonostante i continui problemi con la FIA, che non ha ancora chiarito la posizione del promotore North One Sport, in particolar modo sulla copertura televisiva del campionato in Germania.

Martedì scorso si è tenuto un importante vertice a Montecarlo tra la Federazione e Eurosport, che dovrebbe trasmettere il Rally di Montecarlo (oltre a tutto l’IRC), ma dovrà fare un’offerta convincente per battere la concorrenza di Sky. La Mini potrebbe comunque saltare le costose trasferte extraeuropee, come quella in Nuova Zelanda, e deciderà il secondo pilota gara per gara, con Dani Sordo prima guida e Kris Meeke relegato al ruolo tester.

Non si placano intanto le tensioni tra BMW e Prodrive, responsabile del progetto. La factory inglese dovrà acquistare i motori 1.6 turbo che equipaggiano la John Cooper Works WRC, visto che la casa tedesca ha deciso di interrompere la fornitura gratuita.

Luca Piana


Stop&Go Communcation

La Mini sarà il terzo costruttore impegnato nel World Rally Championship. Secondo quanto rivelato da Autosport, il team britannico ha […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/wrcwrc-070112-03.jpg La Mini si iscrive al campionato Costruttori

WRC