Nonostante il Rally di Montecarlo sia terminato da pochi giorni, gli organizzatori dell’Automobile Club di Monaco sono già al lavoro per la prossima edizione. Il presidente dell’automobile club locale, Michel Ferry, ha già confermato che nel 2013 la corsa non avrà il formato “endurance”, che prevede 5 giorni di gara e una distanza superiore ai 500 chilometri.

Il vincitore di questa edizione, Sebastien Loeb, ha dichiarato di “non esser un fan di questo tipo di formato, che è troppo lungo sia per i giornalisti, per i piloti e per gli stessi fan. Inoltre sono sicuro che per i piloti privati?? è troppo costoso”.

Sulla stessa lunghezza d’onda David Richards, patron della Prodrive, che ha parlato con Michel Mouton (manager del WRC) chiedendo che nel 2013 il parco assistenza venga collocato nei pressi del Principato (Digne o Gap sono le location favorite) per poi traslocare sul lungomare di Montecarlo nelle tre giornate finali.

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Nonostante il Rally di Montecarlo sia terminato da pochi giorni, gli organizzatori dell’Automobile Club di Monaco sono già al lavoro […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/wrcwrc-240112-02.jpg Il Rally di Montecarlo abbandona il progetto “endurance”

WRC