È tutto pronto per il Rally dell’Acropoli, settima prova del Campionato del Mondo 2011, entrato ormai nella seconda parte della stagione. Il round greco, al rientro dopo un anno di stop, è da sempre scenario favorevole alle Ford. Nel 2009 si impose Mikko Hirvonen con la Focus, mentre il suo diretto rivale Sebastien Loeb fece uno dei pochi errori della sua carriera e fu costretto al ritiro, a causa di un incidente spettacolare. A fine anno comunque il risultato premiò l’alsaziano con un punto di vantaggio sul finnico.

Anche questa volta la battaglia iridata è molto equilibrata, con il 7 volte campione del mondo che vanta 13 punti di vantaggio da gestire sullo stesso Hirvonen. Seguono nella generale Ogier, Latvala e Petter Solberg. Tutti e tre sono alla ricerca di una vittoria scaccia-crisi: il francese ha buttato al vento la prima posizione in Argentina, mentre agli altri due il gradino più alto del podio manca da almeno dodici mesi. Considerando che Loeb non ama particolarmente questa trasferta, è normale che firmerebbe per un piazzamento con la vittoria di un outsider… Tra l’altro il suo compagno di squadra alla Citoren, Ogier, nel 2009 colse qui il primo risultato importante della carriera, con una splendida seconda posizione.

Sono 18 le vetture WRC al via, grazie amcje al ritorno al via di Kimi Raikkonen, deluso dall’esperienza in Nascar, Van Merksteijn padre e figlio, i due Kuipers ed Evgeny Novikov. La vera novità arriva dal luogo, con la presenza dell’idolo locale Lambros Athanassoulas al volante di una Fiesta, rilevando idealmente il posto di Ken Block. Assenti le Mini ufficiali, la casa anglo-tedesca schiera Armindo Araujo e Daniel Oliveira con le Countryman private.

Dieci invece gli iscritti che si batteranno per il campionato S-WRC: fra le Super 2000 troviamo all’appello Prokop, Tanak, Kruuda, Hanninen, Sousa, Gassner Jr, Al Attiyah, Llovera, Turan e Brynildsen, in rappresentanza di cinque Fiesta, quattro Skoda Fabia e una Abarth Grande Punto.

Due gli italiani ai nastri di partenza: Carlo Covi con una Subaru Impreza WRX e Paolo Semeraro con una Renault Clio RS, oltre a Nicola Arena che sarà il copilota di Nikita Kondrakhin su una Mitsubishi Lancer Evo IX.

In totale gli equipaggi in corsa sono 42. Si parte stasera con la cerimonia di partenza, nella prima giornata verranno svolte 6 prove speciali, mentre al sabato saranno 7 le prove da svolgere con l’ultima che inizierà alle 21.30, a dimostrazione che le nuove regole del Mondiale permetteranno le sfide in notturna. Domenica gran finale con 5 PS, di cui l’ultima valida come Power Stage. La gara sugli sterrati ellenici si preannuncia molto interessante e significativa, visto che presto comincerà il ciclo di appuntamenti su asfalto.

Luca Piana


Stop&Go Communcation

È tutto pronto per il Rally dell’Acropoli, settima prova del Campionato del Mondo 2011, entrato ormai nella seconda parte della […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/wrcwrc-160611-01.jpg Il Mondiale sbarca in Grecia, Ford favorita?

WRC