Con un po’ di fair play e molta curiosità per vedere l’andamento delle tre Hyundai I20 WRC in Portogallo, il capotecnico di Volkswagen, Francois-Xavier Demaison, si è complimentato con la Casa coreana per il lavoro fatto negli ultimi mesi, che gli ha già fruttato un podio (terzo posto con Thierry Neuville, in Messico).

In sei mesi di lavoro hanno fatto una buona macchina” ha dichiarato il capotecnico francese. “Sono rimasto colpito dal livello che sono riusciti a raggiungere in un tempo piuttosto breve”. Il dato che ha colpito Demaison riguarda appunto le tempistiche di sviluppo della vettura coreana. La Volkswagen, infatti, conquistò il podio già alla prima uscita, al Montecarlo 2013 con Sebastien Ogier, e vinse la gara successiva in Svezia (sempre con il forte pilota francese).

La Polo R WRC venne però sviluppata per 18 mesi da diversi tester (da Carlos Sainz allo stesso Sebastien Ogier) e fin da subito sembrò competitiva nonostante la concorrenza di Citroen e del team M-Sport. Hyundai ha invece iniziato una lunga serie di test solo lo scorso agosto (con Juho Hanninen, Chris Atkinson e Bryan Bouffier). Il livello della competitività della I2o WRC è cresciuto molto nelle ultime gare (già a Montecarlo peccò solo di affidabilità) e ora, a partire dal Rally del Portogallo, potrà contare su tre vetture per ogni evento. La Casa coreana è pronta alla sfida e la corazzata tedesca è sempre attenta agli sviluppi delle scuderie rivali.

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Con un po’ di fair play e molta curiosità per vedere l’andamento delle tre Hyundai I20 WRC in Portogallo, il […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/03/1896845_658554274210459_1078070400_n.jpg Il capotecnico di Volkswagen Demaison si complimenta con Hyundai: “In sei mesi hanno sviluppato una buona vettura”

WRC