I soprannomi che vengono dati ai piloti hanno sempre un significato. Lo ha dimostrato in questa seconda giornata di gara “il cannibale” Sebastien Loeb, divenuto il nuovo leader del Rally di Grecia.

L’alsaziano ha lasciato la scena a Petter Solberg e Sebastien Ogier fino alle ultime due speciali, quando ha operato il sorpasso su entrambi i compagni di marca alla Citroen. Tattica o no, domani il 7 volte campione del mondo dovrà difendere un margine di appena due secondi su Ogier, ma potrebbe non opporre una resistenza forsennata considerando che il suo connazionale è al momento molto staccato in classifica iridata.

La tattica Citroen prevedeva di arginare la Ford, da sempre molto forte sul terreno ellenico, ma questa volta gli uomini dell’Ovale Blu hanno tradito le aspettative. Se Mikko Hirvonen è 4°, e potrà ancora giocarsi le sue carte per la vittoria, l’ennesima prima tappa insufficiente ha relegato Jari-Matti Latvala in 11° posizione.

Il finnico (a onor del vero rallentato anche da un calo di pressione della turbina) “vede” pure l’olandese Dennis Kuipers davanti a sé. Sarà poi dura raggiungere Kimi Raikkonen, 7° e lontano sei minuti. L’ex campione di Formula 1 è in lotta con Henning Solberg e Matthew Wilson per la conquista della quinta piazza, per adesso con il norvegese favorito.

Un guasto all’alternatore ha messo ko Evgeny Novikov prima della PS12; fuori gioco per noie tecniche anche Armindo Araujo con una delle due Mini WRC al via. L’altra, quella di Daniel Oliveira, ha accusato una avaria al servosterzo che ha reso una vera impresa la marcia del brasiliano. L’Acropoli si conferma quindi un appuntamento “massacrante” a livello tecnico e umano.

Fra i partecipanti al Mondiale riservato alle vetture Super 2000, domani gli occhi saranno rivolti innanzitutto alla sfida tra Juho Hanninen e l’ottimo Bernardo Sousa, mentre gli altri sono fuori dai giochi per il bottino grosso.

Domani in programma quattro prove più la Power Stage: da non perdere, visto che il verdetto sarà quasi certamente emesso sul filo di lana come accaduto in Giordania.

Classifica

01. Sebastien Loeb – Citroen – 3:20:27.6
02. Sebastien Ogier – Citroen – +2.2
03. Petter Solberg – Citroen – +20.9
04. Mikko Hirvonen – Ford – +22.4
05. Henning Solberg – Ford – +3:58.9
06. Matthew Wilson – Ford – +5:30.2
07. Kimi Raikkonen – Citroen – +6:55.4
08. Juho Hanninen – Skoda (S2000) – +8:55.0
09. Dennis Kuipers – Ford – +12:25.7
10. Bernardo Sousa – Ford (S2000) – +12:55.3

Luca Piana


Stop&Go Communcation

I soprannomi che vengono dati ai piloti hanno sempre un significato. Lo ha dimostrato in questa seconda giornata di gara […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/wrcwrc-180611-01.jpg Grecia, Day 2: Loeb diventa il leader di una lotta a quattro

WRC