Due decimi! Mai nella storia del Mondiale Rally si era decisa una gara con un distacco tanto irrisorio. È accaduto oggi in Giordania, per un week-end che, dopo il tribolato inizio, avrà due motivi per passare agli annali. A trionfare è Sebastien Ogier, che già ieri sembrava destinato al successo forte di un vantaggio di 31 secondi su Sebastien Loeb. Il francese, tuttavia, nelle speciali odierne ha dovuto incassare l’arrivo di Jari-Matti Latvala, capace addirittura di conquistare la vetta provvisoria ad una PS dal termine.

Mezzo secondo separava i due al via della Power Stage, rivelatasi così doppiamente decisiva. Con un colpo di reni l’alfiere della Citroen ha ottenuto il miglior tempo (con i relativi tre punti extra) e ha chiuso davanti a tutti nella generale, replicando la vittoria del Portogallo. En-plein: meglio di così non poteva proprio andare.

Latvala, dal canto suo, deve accontentarsi della piazza d’onore, con un gap che di certo sarà fonte di tanti rimpianti. Qualche problema di feeling con la sua DS3 ha convinto Loeb a non forzare e a conservare la terza posizione, che gli consente comunque di passare in testa al campionato in solitaria, vista la anonima 4° posizione di Mikko Hirvonen, viziata dai problemi di servosterzo patiti ieri dalla sua Ford Fiesta.

Un incidente ha messo questa mattina ko Petter Solber (nella PS17), consentendo così a Matthew Wilson di guadagnare la 5° piazza davanti a un ottimo Kimi Raikkonen, autore di una fra le sue prestazioni più positive nel WRC. Il finnico ex Formula 1, peraltro, avrebbe potuto ottenere qualcosa di più se non avesse rimediato una foratura, dovuta alle pietre incontrate nella PS19.

A seguire troviamo Federico Villagra, Khalid Al Qassimi e Dennis Kuipers. Fuori dalla zona punti Mads Ostberg e Henning Solberg, obbligati a utilizzare la regola del superally per rientrare in gioco dopo i rispettivi inconvenienti (impatto con un masso e un guasto al cambio). L’olandese Peter van Merksteijn ha dovuto a sua volta alzare bandiera bianca.

Grande sfortuna invece per Nasser Al-Attiyah, che dopo la squalifica in Messico ha visto sfumare un altro successo tra le Super 2000. Il qatariota questa mattina ha subito la rottura del motore, spianando la strada al rivale Bernardo Sousa, 10° assoluto.

Il prossimo round è in programma dal 5 all’8 maggio sugli sterrati della Sardegna.

Classifica

01. Sebastien Ogier – Citroen – 2:48:28.2
02. Jari-Matti Latvala – Ford – +0.2
03. Sebastien Loeb – Citroen – +27.7
04. Mikko Hirvonen – Ford – +2:44.7
05. Matthew Wilson – Ford – +5:44.9
06. Kimi Raikkonen – Citroen – +6:14.9
07. Federico Villagra – Ford – +9:18.7
08. Khalid Al Qassimi – Ford – +9:43.7
09. Dennis Kuipers – Ford – +14:27.5
10. Bernardo Sousa – Ford – +15:05.5


Stop&Go Communcation

Due decimi! Mai nella storia del Mondiale Rally si era decisa una gara con un distacco tanto irrisorio. È accaduto […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/wrcf2-160411-01.jpg Giordania, Final Day: Sebastien Ogier batte Latvala per soli due decimi!

WRC