Fino all’ultimo momento il Rally di Giordania è stato in bilico, ma forse si può dire che sia valsa la pena aspettare. Questa considerazione viene spontanea vedendo la classifica parziale dopo la prima giornata di gara, cominciata dalla “teorica” settima prova speciale.

Davanti a tutti c’è Sebastien Ogier, che dal primo all’ultimo chilometro ha mantenuto un ritmo forsennato. La stessa cosa non ha fatto il compagno Sebastien Loeb, che nell’ultima speciale di giornata ha alzato il piede per non fare da apripista domani mattina, ma ha esagerato con il freno e adesso paga mezzo minuto dalla Citroen gemella.

“Mi sono fermato durante la prova per perdere tempo, ma non volevo perderne così tanto. Purtroppo ho fatto alcuni errori che mi sono costati secondi preziosi”, ha ammesso Loeb alla fine della tappa.

Mikko Hirvonen è partito primo sulla speciale e ha avuto qualche problema al servosterzo: “Abbiamo fatto gli ultimi 15 chilometri senza il servoserzo, siamo stati fortunati ad esser arrivati alla fine della speciale. Ci sono stati alcuni punti dove abbiamo rischiato di uscire di strada”, ha dichiarato il leader della classifica mondiale, attualmente in 5° posizione tallonato a pochi secondi da un buon Kimi Raikkonen.

Domani saranno 4 i piloti a giocarsi il successo finale: oltre ai due alfieri Citroen, la 3° e la 4° posizione sono occupate rispettivamente da Jari-Matti Latvala (migliore della pattuglia Ford) e da Petter Solberg, entrambi autori di prestazioni molto positive. Latvala, unico pilota ufficiale a non aver ancora conquistato nessun rally nel 2011 ma sempre salito sul podio, cova il desiderio di vittoria approfittando della difficile marcia del compagno di team, che all’inizio si era tolto tra i papabili vincitori vista la brevità della competizione.

Hirvonen si giocherà la posizione 5 con Kimi Raikkonen, in una gara che potrebbe ricordare quella di Loeb in Svezia, quando il francese chiuse 6°. Il resto è poca roba: l’uscita di strada di Henning Solberg ha lasciato vita facile a Mattew Wilson (6°). Chiudono la top ten Al Qassimi e Villagra, con Al Attiyah (Ford) primo tra le Super 2000.

L’unica Mini iscritta a questo appuntamento, la S2000 del brasiliano Daniel Oliveira, è 21°.

Classifica

01. Sebastien Ogier – Citroen – 1h32:53.4
02. Sebastien Loeb – Citroen – +31.6
03. Jari-Matti Latvala – Ford – +33.1
04. Petter Solberg – Citroen – +35.3
05. Mikko Hirvonen – Ford – +2:30.9
06. Kimi Raikkonen – Citroen – +2:45.8
07. Matthew Wilson – Ford – +2:57.8
08. Khalid Al Qassimi – Ford – +4:49.7
09. Federico Villagra – Ford – +4:54.2
10. Nasser Al-Attiyah – Ford – +5:19.3

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Fino all’ultimo momento il Rally di Giordania è stato in bilico, ma forse si può dire che sia valsa la […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/wrcwrc-150411-02.jpg Giordania, Day 1: Ogier comanda, Loeb alza troppo il piede

WRC