Sebastien Ogier si appresta a interrompere l’egemonia di Sebastien Loeb all’ADAC Rally. Il giovane talento transalpino ha approfittato della foratura al pneumatico anteriore sinistro del compagno di squadra per superarlo e infliggergli un significativo distacco (nella PS10 Loeb ha chiuso 12° con un ritardo oltre il minuto da Ogier).

Sarà molto dura per il sette volte campione del mondo festeggiare il rinnovo del contratto con la Citroen conquistando una vittoria in Germania, dove è imbattuto dal 2002. In fondo la seconda posizione sarebbe comunque un ottimo piazzamento in vista del titolo, e negli anni passati ha sempre dimostrato nervi d’accio nelle situazioni più critiche. Ogier invece si è presentato fragile a questo appuntamento, non credeva che la Citroen offrisse al suo titolato compagno un rinnovo di contratto e si è fatto prendere dal nervosismo, rifiutando ogni tipo di intervista al parco assistenza e mostrando una certa stizza quando il ds Olivier Quesnel ha comunicato ai due galletti di non farsi la guerra, visto che il loro primo inseguitore era a oltre due minuti.

Il terzo incomodo è un fantastico Dani Sordo, da sempre grande asfaltista e autore di una prova maiuscola con la nuova Mini numero 37. Lo spagnolo ha approfittato del disastro delle Ford per inserirsi in zona podio, che a cinque prove speciali dalla fine appare vicino come non mai per gli uomini della Prodrive. Hirvonen infatti è distante ben 33 secondi da Sordo, dopo aver forato nella prova speciale numero 10 e non aver brillato nelle restanti prove. Kris Meeke e Petter Solberg domani saranno in lotta per la quinta piazza, con l’inglese che al momento ha circa dieci secondi di vantaggio sull’ex campione del mondo.

Alle loro spalle, con un ritardo importante che si aggira sui 5 minuti dalla vetta, c’è Kimi Raikkonen, autore di una mattinata incolore e un pomeriggio in rimonta, con la 5° posizione nell’ultima speciale di giornata. Per la settima posizione c’è anche Henning Solberg, mentre hanno avuto problemi Wilson (fuori strada ma 12°), Kuipers (incidente, 11°) e Ostberg (finito in una vigna, rientrato e attualmente 18°). Tra i debuttanti bravo Campana (16°) e Burkart (40° in ripresa).

Tanak leader della S-WRC in una gara con distacchi pazzeschi: basti pensare che Al Attiyah (2°) paga tre minuti e Gassner Jr quasi sei. Prokop è rientrato con la regola del super rally dopo l’incidente di ieri, dove ha sfondato alcuni paletti finendo nella vigna. L’Academy è andata a Breen (apparso molto a suo agio su asfalto, sarà interessante vederlo al Barum su S2000), seguito da Lemes e dal nostro Crugnola finalmente convincente. Il leader della generale Kaur è solo 5°.

Domani altre quattro prove speciali più la Power Stage lunga 5 chilometri. La foratura di Loeb ha riaperto i giochi, vale la pena vedere se prevarranno i tatticismi o se i concorrenti daranno gas fin dal primo metro.

Classifica

01. Sebastien Ogier – Citroen – 2:44:43.2
02. Sebastien Loeb – Citroen – +1:11.3
03. Dani Sordo – Mini – +2:10.2
04. Mikko Hirvonen – Ford – +2:43.3
05. Kris Meeke – Mini – +3:33.2
06. Petter Solberg – Citroen – +3:42.3
07. Kimi Raikkonen – Citroen – +5:53.2
08. Henning Solberg – Ford – +5:59.4
09. Armindo Araujo – Mini – +7:51.6
10. Dennis Kuipers – Ford – +8:52.5

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Sebastien Ogier si appresta a interrompere l’egemonia di Sebastien Loeb all’ADAC Rally. Il giovane talento transalpino ha approfittato della foratura […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/wrcwrc-200811-01.jpg Germania, Day 2: Ogier leader fortunato, Loeb e Sordo corrono per il podio

WRC