Sebastien Ogier è il nuovo leader del Rally di Alsazia, undicesima gara del calendario WRC. Il pilota di Gap ha affrontato le prove della seconda giornata con un altro passo rispetto ai rivali, meritandosi la leadership provvisoria con 9 secondi di vantaggio su Dani Sordo e 51 su Petter Solberg.

Lo spagnolo della Mini è riuscito a tenere a bada Ogier solo nelle quattro prove mattutine, prima di essere superato nel pomeriggio. Il norvegese, invece, ha avuto problemi già nelle prime PS di giornata, a causa di una foratura che lo ha rallentato notevolmente, impedendo all’ex campione del mondo di vincere la sua prima gara stagionale. Solberg ha garantito di non aver ricevuto ordini di squadra: di conseguenza, se ne avesse la possibilità di ridurre il gap da Ogier, potrà giocarsi le sue chance.

Anche Dani Sordo crede nella vittoria, visto che gli occhi di David Richards sono tutti per lui dopo il crash di Meeke. L’inglese è stato protagonista di un incidente in quinta marcia lungo la PS13, che lo ha costretto al ritiro. La sua Countryman è rimasta accartocciata tra gli alberi e, nonostante pilota e copilota siano in buone condizioni, non sono riusciti a portare la vettura al traguardo.

La quarta posizione viene momentaneamente ereditata da Jari-Matti Latvala con la Fiesta del team M-Sport. Il finnico ha ammesso di non essere ancora a livello dei top driver nelle gare su asfalto, mentre Malcolm Wilson ha confermato che domani al traguardo transiterà in quarta posizione Mikko Hirvonen, al momento quinto. Con questo risultato, Hirvonen raggiungerebbe Loeb a quota 196 punti in classifica, senza calcolare i “bonus” che possono arrivare dalla Power Stage. L’unica certezza è che la Ford non può permettersi di prendere dei minuti di ritardo da un’auto, la Mini, in fase di sviluppo e alla seconda sfida su asfalto.

La top-ten si conclude con Kuipers, Araujo, H. Solberg, Ostberg e il bravo Pierre Campana. Ken Block è alle sue spalle e finalmente ha dimostrato di poter lottare con i piloti privati del Mondiale.

Il campionato S-WRC, riservato alle Super 2000, vede Ott Tanak in testa alla fine della seconda tappa, con Brynildsen e Prokop a completare la zona podio podio. Ritiro amaro per Juno Hanninen, che domani rientrerà grazie alla regola del Super Rally per raccimolare qualche punto iridato. Nella WRC Academy vittoria di Lemes, tester per Volkswagen nel prossimo round di Spagna, davanti a Fisher e Suarez. Il nostro Andrea Crugnola ha abbandonato per guai meccanici.

Domani 5 prove speciali più la Power Stage pomeridiana, che purtroppo non potremo più seguire su wrc.com visto che lo streaming offerto da Nokia e Michelin terminava oggi. Con ottimi risultati, a quanto pare.

Classifica

01. Ogier/Ingrassia – Citroen – 2.42:24.3
02. Sordo/Del Barrio – Mini – +9.5
03. P.Solberg/Patterson – Citroen – +51.9
04. Latvala/Anntila – Ford – +1:36.4
05. Hirvonen/Lehtinen – Ford – +3:11.0
06. Kuipers/Miclotte – Ford – +5:59.3
07. Araujo/Ramalho – Mini – +6:08.8
08. H.Solberg/Minor – Ford – +6:25.6
09. Ostberg/Andersson – Ford – +7:16.4
10. Campana/De Castelli – Mini – +7:44.2

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Sebastien Ogier è il nuovo leader del Rally di Alsazia, undicesima gara del calendario WRC. Il pilota di Gap ha […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/wrcwrc-011011-01.jpg Francia, Day 2: Ogier nuovo leader, probabili giochi di squadra alla Ford

WRC