Forte dei quattro titoli mondiali ottenuti in un epoca ormai passata a rassegna sui libri di storia, Juha Kankkunen ha commentato il suo ritorno dopo otto anni di assenza dal panorama rallystico iridato con tanto entusiasmo e un pizzico d’ironia sul fatto che alla sua età non tutti sarebbero in grado di arrivare a tanto, ossia classificarsi al settimo posto davanti ad un campione del Mondo di Formula 1 qual è il connazionale Raikkonen, sebbene sia alle prime armi con i fondi sterrati. L’unico problema che ha impensierito KKK è stata la penalità di 10 secondi avuta dai commissari per partenza anticipata; levato questo, tutto ok!

“Sono felice per oggi. Finora è andata bene, niente errori, nulla”, ha riferito l’ex gloria di Lancia, Toyota e Subaru, per questa edizione nelle vesti di portacolori della Stobart Ford “Il ritmo c’è, si sente, quindi ci siamo”.

“Non è necessario provare qualcosa di più rigido. Va bene così, vogliamo rimanere sulla strada senza modificare il mio ritmo. Stiamo cercando di lottare con Kimi, e finora si è rivelato interessante”, ha precisato KKK.

Perplesso per il disastro dell’incidente di Hirvonen nella SS4, Kankkunen crede che ci sia stato un danno alla sua vettura prima dell’uscita, dando infine lo scettro a Latvala per completare ciò che aveva iniziato il suo compagno connazionale.

Stefano Chinappi

 


Stop&Go Communcation

Forte dei quattro titoli mondiali ottenuti in un epoca ormai passata a rassegna sui libri di storia, Juha Kankkunen ha […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/wrc00_kkk2.jpg Finlandia, Day 1: Juha Kankkunen si dichiara soddisfatto per gli obiettivi raggiunti: “Siamo sulla buona strada”

WRC