Proseguono le schermaglie tra FIA e North One Sport, ormai ex società promotrice del Mondiale Rally. Dopo la risoluzione del contratto, avvenuta venerdì scorso, i legali della NOS hanno diffidato la Stage 1 Technology (la società responsabile del cronometraggio ufficiale) dall’utilizzo di attrezzature di proprietà dell’ex promotore.

Gli organizzatori sono tranquilli e hanno garantito il regolare svolgimento del Rally di Montecarlo, anche se l’azienda londinese minaccia di utilizzare via legali qualora la situazione non migliorasse. Il rischio maggiore per gli appassionati sarebbe la mancanza del “live timing”, ovvero il sistema che permette di seguire in diretta i tempi dei piloti tramite il sito di riferimento del WRC.

Intanto è apparsa una schiarita sul futuro della serie iridata: secondo i media francesi domani dovrebbe essere ufficializzato il contratto con Eurosport, che sarà di tre anni.

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Proseguono le schermaglie tra FIA e North One Sport, ormai ex società promotrice del Mondiale Rally. Dopo la risoluzione del […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/wrcwrc-110112-03.jpg Eurosport promotore, annuncio domani? Intanto North One minaccia la FIA

WRC