Il settimo round del mondiale, il Rally di Bulgaria, non è stato stato affatto facile per Kimi Raikkonen, seppur ben motivato da buone lezioni apprese sull’asfalto del Lanterna due mesi fa. Una “destra sporca” della terza speciale, infatti, ha spento il suo entusiasmo: quella curva insidiosa lo ha fatto ritrovare in un attimo con il tetto della sua Citroen a contatto con il terreno. Fortunatamente la vettura non ha subito particolari danni (soltanto qualche ammaccatura non troppo bella a vedersi), condizione che ha permesso al finlandese di continuare la gara con la formula del super rally.

A causa dell’incidente, però, l’ex pilota di Formula 1 ha accumulato ben 10 minuti di ritardo; questo gap piuttosto difficile da recuperare non ha affatto demotivato Iceman, che ha dato di nuovo prova della sua determinazione continuando ad aggredire l’asfalto delle successive speciali per cercare di recuperare più tempo possibile. La sua corsa è stata tutta in crescendo, e al termine della gara si è piazzato 11° assoluto, un risultato che fa ben sperare per i prossimi tre rally su bitume: Germania, Francia e Spagna.

“Ci sono stati alti e bassi, ma nel complesso è stato un weekend molto buono”, ha commentato Kimi al termine dell’ultima speciale. “È stato importante abituarsi a guidare una vettura da rally sull’asfalto perché è completamente diverso dal guidare una monoposto in pista, anche se, comunque, mi trovo più a mio agio su questa superficie piuttosto che sulla ghiaia. A poco a poco ho trovato il feeling con la vettura, merito anche delle bellissime strade di questo appuntamento, scorrevoli e con un buon ritmo”.

Ora però Raikkonen dovrà effettuare un test di due giorni in Finlandia nella prossima settimana, come preparazione alla tappa di casa: “Un rally che conosco già un pochino”, ha aggiunto.

Benoit Nogier, responsabile del Citroen Junior Team, ha affermato di essere rimasto impressionato dal progresso del finnico. “Se si considera la sua mancanza di esperienza”, ha dichiarato, “i tempi che ha stabilito Kimi sono notevoli. Credo che abbia un grande potenziale e che questa trasferta gli sarà molto utile per le prossime gare su bitume”.

Stefano Gabriele


Stop&Go Communcation

Il settimo round del mondiale, il Rally di Bulgaria, non è stato stato affatto facile per Kimi Raikkonen, seppur ben […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/wrcwrc-130710-011.jpg Errore e rimonta per Kimi Raikkonen in Bulgaria: “Nel complesso un weekend molto buono”

WRC