Nonostante siano passate quattro settimane dal Rally del Portogallo, le condizioni climatiche continuano a perseguitare i protagonisti del Mondiale Rally giunto alla quinta tappa, in Argentina. La prima giornata, condizionata dalla pioggia e da un costante ritardo (a causa di un camion che ha preso fuoco prima della partenza della PS2, il programma è stato spostato di 40 minuti), ha visto arrivare al parco assistenza solo sette WRC di nuova generazione.

Il leader è l’otto volte campione del mondo Sebastien Loeb con la Citroen. L’alsaziano non è stato immune da errori, ma si è rivelato il più costante. Sulla prima “piesse”, ad esempio, il francese ha montato quattro gomme a mescola morbida, mentre le due Ford ufficiali hanno optato per i pneumatici duri: il risultato è che Petter Solberg chiudeva primo davanti a Dani Sordo con oltre dieci secondi di vantaggio sul leader della classifica generale. Il ritardo aumentava costantemente e Loeb in PS3 si è girato due volte.

Nel tratto successivo Solberg, fino a quel momento davanti a tutti, è costretto al ritiro a causa della rottura del braccetto dello sterzo. Il norvegese riparte oggi con la regola del Rally2, con poco meno di 15 minuti di ritardo da Loeb. La seconda piazza è occupata da Mikko Hirvonen con la seconda Citroen ufficiale, lontano solo un decimo dal compagno di team. Terzo è Sordo, al debutto con la Fiesta; lo spagnolo, sostituto di Latvala, ha chiuso la tappa con 33″ di ritardo dal duo di testa, dichiarando a fine giornata di aver l’obiettivo di raccimolare il maggior numero di punti possibile per il Campionato Costruttori.

Ostberg, Al-Attiyah, Prokop, Mikkelsen e Ogier con le due Skoda Fabia S2000 del team Volkswagen, Araujo e Neuville chiudono la top ten. Ogier a fine giornata ha fatto i complimenti al compagno di squadra, mentre il belga Thierry Neuville, nonostante la decima posizione, si è ritirato nell’ultima speciale accumulando cinque minuti di penalizzazione. Tra i ko della prima giornata, fanno notizia quelli di Ott Tanak e Evgeny Novikov con le Fiesta WRC della M-Sport che sono rimaste senza la ruota posteriore.

Tra le vetture Produzione dominio di Fuchs su Kosciuszko e Guerra, ritiro per Bertelli. Oggi sono in programma 7 prove per un totale di circa 200 chilometri.

Classifica

01. Loeb/Elena – Citroen DS3 WRC – 2:20:30.6
02. Hirvonen/Lehtinen – Citroen DS3 WRC – +0.1
03. Sordo/Del Barrio – Ford Fiesta RS WRC – +33.1
04. Ostberg/Andersson – Ford Fiesta RS WRC – +1:18.4
05. Al-Attiyah/Bernacchini – Citroen DS3 WRC – +5:16.9
06. Prokop/Hruza – Ford Fiesta RS WRC – +6:24.2
07. Mikkelsen/Floene – Skoda Fabia S2000 – +6:36.0
08. Ogier/Ingrassia – Skoda Fabia S2000 – +6:58.8
09. Araújo/Ramahlo – Mini John Cooper Works – +8:14.5
10. Neuville/Gisoul – Citroen DS3 WRC – +10:13.2

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Nonostante siano passate quattro settimane dal Rally del Portogallo, le condizioni climatiche continuano a perseguitare i protagonisti del Mondiale Rally […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/04/wrc-280412-01.jpg Argentina, Day 1: Dominio Citroen, fuori Solberg

WRC