Per un “Cannibale” che lascia il Mondiale con un ritiro, ce n’è un altro prontissimo a raccogliere la pesante eredità. Sebastien Ogier si è fatto un gran bel regalo per festeggiare il suo primo titolo iridato, andando a vincere il Rally d’Alsazia a casa di Loeb, che in questo weekend ha affrontato la sua ultima gara nella serie prima di dedicarsi al WTCC a partire dalla prossima stagione.

Il pilota della Volkswagen ha vinto la sfida a quattro contro Dani Sordo (Citroen), ultimo a mollare e secondo classificato con un ritardo di solo 12”. Buona prova anche per Jari-Matti Latvala (Volkswagen), terzo al traguardo con un gap di 19” dal compagno di squadra. Finisce male invece la gara di Loeb, che dopo appena un chilometro della prima speciale odierna è arrivato lungo in una curva verso destra capottando la sua Citroen DS3 WRC, ritirandosi.

Il ritiro dell’alsaziano premia diversi equipaggi delusi dalla gara, a partire da Thierry Neuville (Ford), quarto al traguardo dopo un ottimo avvio. Il belga ha patito una brutta foratura nella terza giornata quando occupava la prima posizione, e alla fine si è dovuto accontentare di una quarta piazza nonostante gli ottimi scratch nella giornata di oggi. Buone notizie per il team Qatar M-Sport anche da Evgeny Novikov, che ha concluso la gara alle spalle di Neuville e ha preceduto Mikko Hirvonen (Citroen), ancora irriconoscibile rispetto agli anni passati.

Andreas Mikkelsen (Volkswagen) vince la sfida con il connazionale Mads Ostberg (Ford) per la settima posizione, ancora un risultato nella top ten per Robert Kubica (Citroen) che chiude nono e primo tra gli equipaggi iscritti al WRC-2, tornando leader davanti a Abdulaziz Al-Kuwari (Ford, assente in Francia). Buona anche la prova di Romain Dumas (Ford), che ha chiuso la top ten davanti a Elfyn Evans (Ford Fiesta R5) e Lionel Baud (Ford Fiesta WRC).

Poche sorprese nel WRC-3, dove solo quattro equipaggi hanno visto il traguardo. La vittoria è andata a Quentin Gilbert (Citroen) davanti a Sebastien Chardonnet e Keith Cronin, al via con vetture gemelle. Tra i giovani del campionato Junior esulta Pontus Tidemand, che allunga in classifica superando Arellano e Lemes, grandi protagonisti della gara alsaziana. In classifica generale Dani Sordo torna in quarta posizione davanti a Mikko Hirvonen (117 punti contro i 111 del finnico), mentre Volkswagen allunga tra i Costruttori portandosi a +80 su Citroen Racing. Il prossimo appuntamento della serie iridata sarà a fine mese, dal 24 al 27 ottobre con il Rally di Catalunya.

Classifica (Top Ten)

  1. Ogier/Ingrassia – Volkswagen Polo R WRC – 02:53:07.6
  2. Sordo/Del Barrio – Citroen DS3 WRC – +12.2
  3. Latvala/Antilla – Volkswagen Polo R WRC – +19.5
  4. Neuville/Gilsoul – Ford Fiesta RS WRC – +1:14.1
  5. Novikov/Minor – Ford Fiesta RS WRC – +3:10.9
  6. Hirvonen/Lehtinen – Citroen DS3 WRC – +3:37.7
  7. Mikkelsen/Nagle – Volkswagen Polo R WRC – +4:04.2
  8. Ostberg/Andersson – Ford Fiesta RS WRC – +4:35.2
  9. Kubica/Baran – Citroen DS3 RRC – +9:31.4
  10. Dumas/Giraudet – Ford Fiesta RS WRC – +11:55.8

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Per un “Cannibale” che lascia il Mondiale con un ritiro, ce n’è un altro prontissimo a raccogliere la pesante eredità. […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/10/11511_612317188825421_979219867_n.jpg Alsazia, Finale: Ogier batte Sordo e Latvala, ritiro per Loeb

WRC