Nove mesi dopo il suo ultimo successo nella serie iridata, datato settembre 2012 al Rally del Galles, Jari-Matti Latvala è tornato nuovamente sul gradino più alto del podio in Grecia, sesto appuntamento del calendario.

Il finnico del team Volkswagen ha vissuto un weekend da protagonista sugli sterrati ellenici, concludendo la gara con quasi due minuti di vantaggio sullo spagnolo Dani Sordo. Eppure l’esultanza di Latvala è durata giusto il tempo di stringere la mano a Jean Todt, presidente della FIA, e di stappare lo champagne del vincitore. La classifica è infatti sub-judice a causa di un reclamo della Citroen, che chiederebbe di penalizzare il finnico e le altre tre Polo per la batteria non conforme al regolamento.

In attesa di sapere come andrà a finire la querelle tra i due major team del Mondiale, è arrivata una bella boccata d’ossigeno per Dani Sordo, che fino ad ora è stato al di sotto della aspettative. Stesso discorso per il suo compagno di squadra Mikko Hirvonen, solo settimo con la l’altra DS3 WRC al termine di una lunga battaglia sul filo dei secondi con il ceco Martin Prokop. La crisi della scuderia francese diretta da Yves Matton è rispecchiata perfettamente dalla classifica generale. Hirvonen, vicecampione del mondo in carica, è quarto con 61 punti, Sordo sesto con 47. Entrambi i piloti sono alle spalle di Sebastien Loeb, vincitore di due gare in questa stagione ma con la metà delle gare disputate.

In un Mondiale sempre più marchiato dalla Volkswagen, c’è anche spazio per due giovani piloti che si sono messi in evidenza in questo weekend. Thierry Neuville ha portato la Ford Fiesta RS WRC del team Qatar sul terzo gradino del podio, conquistando un posto nella top five della classifica generale. Ottima anche la prova di Andreas Mikkelsen, che nella giornata di oggi ha vinto tre speciali su quattro, chiudendo i tre giorni di gara con la quarta posizione finale. Delusione invece per Nasser Al-Attiyah e Mads Ostberg, rispettivamente quinto e sesto con le Fiesta RS WRC gestite dalla M-Sport di Malcolm Wilson. L’ex vincitore della Dakar ha perso la quarta posizione a causa di un finale in ascesa di Mikkelsen, mentre il norvegese sembra in caduta libera dopo un buon inizio di stagione.

Hirvonen (Citroen), Prokop (Ford), Novikov (Ford) e Ogier (Volkswagen) concludono la top ten, con il pilota di Gap che allunga in classifica grazie alla vittoria della power stage. Il leader della classifica arriva così a quota 126 seguito da Latvala (74) e Loeb (68). Nella prova finale, che assegna punti validi per il campionato, hanno conquistato punti anche Novikov (2°) e Mikkelsen (3°). Nel WRC-2 prima gioia per Robert Kubica, che conquista una preziosissima vittoria di classe con la Citroen DS3 RRC del team Lotos. Il polacco ha concluso la gara davanti a Protasov (Subaru) e al leader Al-Kuwari (Ford). Undicesimo Lorenzo Bertelli, alla prima gara nella serie iridata con la Ford Fiesta RRC.

Il prossimo appuntamento della serie iridata sarà tra tre settimane in Sardegna, per il Rally d’Italia.

Classifica (Top Ten) – Sub Judice

  1. Latvala/Antilla – Volkswagen Polo R WRC – 03:31:01.2
  2. Sordo/Del Barrio – Citroen DS3 WRC – +1:50.0
  3. Neuville/Gilsoul – Ford Fiesta RS WRC – +2:14.1
  4. Mikkelsen/Markkula – Volkswagen Polo  R WRC – +3:55.1
  5. Al-Attiyah/Bernacchini – Ford Fiesta RS WRC – +4:12.6
  6. Ostberg/Andersson – Ford Fiesta RS WRC – +5:48.7
  7. Hirvonen/Lehtinen – Citroen DS3 WRC – +8:00.7
  8. Prokop/Hruza – Ford Fiesta RS WRC – +8:01.2
  9. Novikov/Minor – Ford Fiesta RS WRC – +8:11.8
  10. Ogier/Ingrassia – Volkswagen Polo R WRC – +10:10.3

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Nove mesi dopo il suo ultimo successo nella serie iridata, datato settembre 2012 al Rally del Galles, Jari-Matti Latvala è […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/06/wrc-latvala-020613-011.jpg Acropolis, Finale: Latvala torna alla vittoria, ma la Citroen presenta ricorso. Esulta anche Kubica

WRC