Detto di Sebastien Loeb (che ha scelto un 2013 part-time), e del possibile futuro progetto agonistico nel WTCC, la presenza della Citroen nel Mondiale Rally è assicurata: al Salone di Parigi la casa francese ha annunciato la partnership con Abu Dhabi.

Il supporto del paese mediorientale, che ritorna sulla ribalta del campionato dopo essere già stato al fianco della Ford, darà modo alla Citroen di schierare per tutto il campionato tre esemplari della DS3 WRC in forma ufficiale. L’accordo con Abu Dhabi permette infatti alla squadra di trovare nuovi sbocchi economici e commerciali, riducendo lo sforzo economico della casa madre.

“In questo contesto, stiamo particolarmente orgogliosi di poter accogliere a bordo Abu Dhabi. Potremo continuare il nostro programma e mettere in campo tre vetture”, ha commentato il direttore sportivo Yves Matton.

La new-entry è rappresentata da Khalid Al-Qassimi, che proprio grazie alla “spinta” di Abu Dhabi si ripresenta a sua volta sulla scena iridata. Gli altri due esemplari della World Rally Car transalpina saranno affidati a Mikko Hirvonen e allo stesso Loeb, sostituito da un altro corridore nelle gare in cui sarà assente.

Si spengono quindi i rumours su un possibile addio immediato al Mondiale da parte della Citroen, alla luce delle difficoltà incontrate sul mercato dal Gruppo PSA che avevano già convinto, a inizio anno, a sospendere il programma endurance della Peugeot.

In estate il settimanale Auto Hebdo aveva parlato dell’acquisto del reparto corse da parte di un fondo del Qatar, subito smentita; oggi il team ha utilizzato Twitter per lanciare una frecciata inequivocabile: “Abbiamo bisogno di altro gossip Auto Hebdo? Attendiamo il vostro prossimo numero!”.


Stop&Go Communcation

Detto di Sebastien Loeb (che ha scelto un 2013 part-time), e del possibile futuro progetto agonistico nel WTCC, la presenza […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/09/wrc-270912-03.jpg Accordo con Abu Dhabi, Citroen conferma l’impegno nel Mondiale Rally

WRC