Meno 171 giorni: con la conclusione della stagione 2011 a Vallelunga davanti a ben 25 mila spettatori è partito il countdown per la Superstars Series 2012, presentata venerdì scorso presso il Centro Congressi del circuito capitolino.

L’ingegnere Maurizio Flammini, Presidente di FG Group, e il manager director Vincenzo Lamaro, in una conferenza a cui hanno partecipato oltre 200 protagonisti tra piloti e team manager del mondo Superstars, GT del motorsport in generale, hanno annunciato quelli che saranno i punti salienti della prossima stagione.
 
Cominciando da una novità importantissima: nasce infatti il titolo “Rookie of the Year”, una esclusiva che FG Group lancia insieme all’Auto GP, iniziativa rivolta e dedicata ai giovanissimi che debutteranno nella International Superstars Series l’anno prossimo.

Le ultime edizioni della categoria hanno dimostrato che la Superstars rappresenta un eccezionale trampolino di lancio per le promesse dell’automobilismo (come testimoniato dalla vittoria del titolo del Campionato Italiano da parte del 19enne Alberto Cerqui): da qui la scelta di puntare nel 2012 proprio sui giovani istituendo un titolo ad hoc, con l’obiettivo di premiare il migliore tra otto debuttanti “under 24”, offrendogli la possibilità di prendere gratuitamente parte alla stagione europea 2013 dell’Auto GP, il campionato riservato alle potenti monoposto da oltre 500 cavalli. Gli altri partecipanti avranno invece diritto ad un test-premio nella stessa AutoGP.

Un’opportunità che verrà fin da adesso offerta anche allo stesso Alberto Cerqui, grande protagonista quest’anno con la BMW ufficiale, che scenderà in pista nel mese di novembre. Per poter cogliere questa chance è necessario iscriversi entro il 15 dicembre.
 
C’è poi un calendario “ghiottissimo”, che manterrà il numero di nove eventi, con un cammino che porterà la serie in cinque (forse sei) differenti nazioni. Apertura e chiusura con due round diventati classici: Monza (1 aprile) e Vallelunga (7 ottobre). A seguire l’apertura brianzola ci saranno nell’ordine Imola, Donington, Mugello, Hungaroring (quella della Superstars sull’autodromo di Budapest sarà una prima assoluta), Spa-Francorchamps e Portimao. A questi bisognerà aggiungere un’ulteriore tappa che verrà ufficializzata a breve e che potrebbe portare la Superstars nuovamente fuori dall’Europa.

Tante sono anche le novità regolamentari, adottate di concerto con le richieste delle squadre, cominciando da un programma da svolgersi su due soli giorni, l’inversione della griglia in Gara 2 per la Superstars Series e l’attribuzione di uno “start point”. Inoltre, nell’ottica dell’equilibrio prestazionale, le vetture della Superstars Series avranno un rapporto peso/potenza pre-determinato e gli aggiornamenti regolamentari (salvo particolari casi) saranno previsti dopo il terzo ed il sesto round.
 
Gare allungate da 25 minuti più un giro a 30 minuti per la GT Sprint, dal prossimo dedicata ancor di più alle GTS2 e GTS3. Il successo nel 2011 della GTS Cup porterà dalla prossima stagione alla nascita della prima International GTS Cup Trophy che potranno così godere di una maggiore visibilità mediatica.
 
Per fare seguito al grande ritorno d’immagine sempre in espansione che la Superstars ha fino ad ora riscontrato (confermato il ruolo di serie “top” in Italia, subito dopo la Formula 1), è stata confermata sul territorio nazionale la diretta televisiva su Rai Sport e la partnership internazionale con WIGE Media che garantisce una visibilità internazionale che nel 2011 ha coperto oltre 176 nazioni.


Stop&Go Communcation

Meno 171 giorni: con la conclusione della stagione 2011 a Vallelunga davanti a ben 25 mila spettatori è partito il […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/11/touring-101011-03.jpg Superstars – Nel 2012 il premio “Rookie of the Year” insieme all’Auto GP!