Dopo la vittoria di Imola, Max Pigoli è tornato sul gradino più alto del podio. Il pilota del Team Romeo Ferraris si è imposto sulla pista del Mugello in Gara 2, dopo che a conquistare il primo successo della giornata era stata l’esordiente Porsche Panamera S di Fabrizio Giovanardi. Alle spalle del comasco l’altra Mercedes C63 AMG di Luigi Ferrara nuovamente sul podio, mentre Gianni Morbidelli ha concluso terzo con la prima delle BMW M3 E92 ufficiali.

La cronaca

Partenza da manuale per Ferrara, scattato dalla terza fila e in testa alla prima curva davanti all’altra Mercedes di Pigoli e la BMW di Ghedina. Quarto è Cappellari, avviatosi dalla pole, attaccato dai suoi compagni di squadra Gabellini e Morbidelli. Al secondo giro Pigoli forza il ritmo e passa Ferrara portandosi al comando. Gabellini invece supera Cappellari. Poco più indietro Giovanardi mantiene l’ottavo posto della griglia. Al sesto passaggio la Maserati Quattroporte transita con l’anteriore destra forata.

Gabellini prosegue il suo inseguimento nei confronti dei battistrada e dopo alcuni tentativi riesce a subentrare anche a Ferrara portandosi all’attacco dello stesso Pigoli. Il pesarese nelle concitate fasi conclusive non riesce però a mantenere la posizione e proprio all’ultimo deve cedere strada sia a Ferrara che Morbidelli, retrocedendo quarto.

Il prossimo appuntamento della Superstars Series è in programma alla fine di agosto sulla pista di Varano, dove andrà di scena il sesto degli otto doppi round del campionato tricolore.

Classifica (Top 5)

01. Max Pigoli (Mercedes C63 AMG/Team Romeo Ferraris) 14 giri
02. Luigi Ferrara (Mercedes C63 AMG/CAAL Racing) a 5″487
03. Gianni Morbidelli (BMW M3 E92/Team BMW Italia) a 6″040
04. Stefano Gabellini (BMW M3 E92/Team BMW Italia) a 6″071
05. Kristian Ghedina (BMW M3 E90/Movisport)


Stop&Go Communcation

Dopo la vittoria di Imola, Max Pigoli è tornato sul gradino più alto del podio. Il pilota del Team Romeo […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/touring-250710-021.jpg Superstars – Mugello, Gara 2: Nella seconda manche torna sul gradino più alto del podio Max Pigoli