Mercedes imprendibili a Monza. Tonio Liuzzi e Thomas Biagi si alternano sul gradino più alto del podio di Monza facendo registrare due esaltanti doppiette per il Team Mercedes-AMG Romeo Ferraris, che apre la stagione della Superstars International Series nel migliore dei modi.

Alle spalle dei due portacolori del team ufficiale della Casa della stella si è portato per ben due volte Luigi Ferrara, anche lui su Mercedes C63 AMG, ma in versione Coupé (Roma Racing Team). Ottima prestazione anche per l’ex F1 Gianni Morbidelli, che al volante dell’Audi RS5 (Audi Sport Italia) ha chiuso la gara del pomeriggio a ridosso del podio.

Poca fortuna invece per la Porsche Panamera del team Petri Corse protagonista in Gara 2 con Massimiliano Fantini di un ottima partenza per poi essere costretta al ritiro nel corso della prima tornata a causa di problemi tecnici.

Allo scattare del semaforo verde parte bene Thomas Biagi (dalla pole, per effetto della griglia invertita dei primi otto di Gara 1, partiva Andrea Larini), che già nel primo giro si è portato alle spalle della Mercedes di Bacci e di Ferrara, primo e secondo. Biagi nel corso della quarta tornata passa in testa e prende il largo e alle sue spalle si accende il duello per la seconda piazza tra Ferrara e Bacci mentre Liuzzi si porta quarto pronto a sferrare l’attacco decisivo per inseguire il compagno di squadra.

Poco dopo Bacci in staccata va leggermente lungo ed apre la porta a Ferrara e Liuzzi che si portano in seconda e terza posizione. Nel gruppo inseguitore è lotta tra Bacci, Sini e Morbidelli. Liuzzi passa in seconda posizione al quinto giro quando esce la penalizzazione di un drive through da parte dei commissari di gara nei confronti di Diabolik per due tagli di chicane. Morbidelli all’11. giro riesce a passare Bacci e si porta in quarta posizione mentre la Chevrolet Camaro di Sini rimane in sesta posizione fino alla bandiera a scacchi.

Da evidenziare la prestazione di Diabolik che nonostante la penalizzazione è riuscito a transitare sotto la bandiera a scacchi in settima posizione.

Classifica

01. Thomas Biagi – Mercedes AMG C63 – 14 giri
02. Vitantonio Liuzzi – Mercedes AMG C63 – +2.277
03. Luigi Ferrara – Mercedes AMG C63 Coupe – +5.930
04. Gianni Morbidelli – Audi RS5 – +17.287
05. Andrea Bacci – Mercedes AMG C63 – +20.791
06. Francesco Sini – Chevrolet Camaro – +27.821
07. Diabolik – Jaguar XF – +51.817
08. Giovanni Berton – BMW M3 E92 – +1:03.182
09. Francesco Ascani – BMW M3 E90 – +1:03.945
10. Roberto Benedetti – Cadillac CTS-V – +1:15..34
11. Leonardo Baccarelli – Mercedes AMG C63 – a 1 giro
12. Mauro Trentin – BMW M3 E92 – a 1 giro
13. Ferdinando Geri – Audi RS5 – a 2 giri

Ritirati

14. Andrea Larini – Jaguar XF – 3 giri
15. Massimiliano Fantini – Porsche Panamera – 0 giri

Non partiti

16. Johan Kristoffersson – Porsche Panamera
17. Max Mugelli – BMW M3 E92
18. Alessandro Battaglin – Lexus ISF 500
19. Gianni Giudici – BMW M3 E92


Stop&Go Communcation

Mercedes imprendibili a Monza. Tonio Liuzzi e Thomas Biagi si alternano sul gradino più alto del podio di Monza per due doppiette del team Romeo Ferraris.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/04/superstars-liuzzi-biagi-ferrara-070413-02.jpg Superstars – Monza, Gara 2: Biagi guida un altro podio tutto Mercedes